Dall’Altra parte del mare: Alghero si fa ponte tra l’Italia e l’America Latina.

Dal 5 all’8 ottobre Alghero diventa crocevia di culture, di storie, di incontri e di scambi collegati dalla lingua spagnola in tutte le sue variantidalla Spagna ai Paesi dell’America Latina.

Torna, infatti, “Tra due sponde“, la sezione ispano-americana del festival letterario internazionale “Dall’altra parte del mare”.

Quest’anno, tra i tanti eventi in programma, il festival dedica un focus interdisciplinare al Cile nel cinquantenario del golpe militare dell’11 settembre 1973, che rovesciò il governo democratico (e alle prese con una pesante crisi economica) di Salvador Allende, dando inizio a una sanguinosa repressione. 

Un ricco programma in cui troveranno posto presentazioni di libri e graphic novelreadingconcerti, conferenze, maratone letterarie nei licei, e nell’aeroporto di Alghero la mostra fotografica “I volti della scrittura” del fotografo argentino Daniel Mordzinski, “il fotografo degli scrittori”, che al festival presenterà, inoltre, “Hotel Chile” (Guanda, 2023), un volume che riunisce ritratti fotografici di Luis Sepulveda eseguiti da Mordzinki e testi inediti dello scrittore cileno. E poi una tavola rotonda sul Cile cinquant’anni dopo il golpe, a cui parteciperanno l’ambasciatore del Cile in Italia Ennio Vivaldi, Jorge Coulón (Inti-Illimani), il sociologo Luigi Manconi, il professore Hernàn Loyola, la scrittrice Nona Fernández, e una su Almudena Grandes, voce letteraria tra le più amate e autorevoli della Spagna degli ultimi decenni, scomparsa nel 2021.

LEGGI ANCHE:  Voli da e per Alghero: offerte da AeroItalia e Ita Airways.

Ad Alghero arriveranno anche alcuni dei più significativi scrittori, intellettuali e artisti spagnolie latinoamericani: José Ovejero, Edurne Portela, la scrittrice e filologa Irene Vallejo, il poeta Luis García Montero, che con Almudena Grandes ha condiviso venticinque anni di vita,  il disegnatore cileno Rodrigo Elgueta con la graphic novel “Gli anni di Allende”, lo scrittore e sceneggiatore Ignacio Martínez de Pisón, la scrittrice e sceneggiatrice cilena Nona Fernandéz, Elisa Guerra, autrice e educatrice messicana eletta nel 2015 “miglior educatrice dell’America Latina”, che terrà un incontro sull’insegnamento con i docenti delle scuole di Alghero.