“Connessioni Europee”, inizia oggi il progetto internazionale “Tell us your story”.

La narrazione e la condivisione on line di informazioni riguardanti territorio e identità, rappresenta un tassello essenziale nella costruzione di un’Europa inclusiva e senza barriere culturali. Di tale tema si occupa il progetto “Tell us your story”, progetto internazionale realizzato dall’associazione “Studenti per la Città” e rientrante nell’ambito di “Connessioni Europee”, il ciclo di eventi internazionali realizzato dal Comitato associazioni sarde per la mobilità internazionale.

Al progetto, che inizia oggi e si concluderà il lunedì 17, prenderanno parte 40 giovani provenienti da Slovacchia, Portogallo, Ungheria, Lettonia, Polonia, Grecia e Italia. Fitta l’agenda dei lavori: nei 7 sette giorni del meeting i delegati, fra cui figurano diversi responsabili di associazioni estere, svilupperanno il tema della narrazione digitale ripercorrendo il percorso che, dall’esperienza sul campo, porta alla creazione e alla diffusione di un contenuto on line.  Il tutto sarà accompagnato dall’incontro con esperti, workshop, gruppi di lavoro e visite sul territorio dal quale verranno tratti spunti per la narrazione.  Filo conduttore sarà il rapporto tra mondo urbano e mondo rurale, del quale si discuterà sia in merito alla realtà sarda che a quelle dei Paesi di provenienza dei partecipanti.

Nel corso delle attività i delegati scatteranno fotografie, faranno video, intervisteranno abitanti del luogo. Il materiale servirà a produrre degli elaborati creati sulla base degli spunti e delle informazioni acquisiti durante i lavori del meeting. Una volta terminate le attività, gli elaborati saranno resi pubblici e accessibili a tutti.

LEGGI ANCHE:  Osservatorio sul precariato. I dati di giugno 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.