Centrosinistra, Soru chiama Todde: “Troviamo persona che rappresenti tutti”.

Nuove prove di dialogo nel centrosinistra. Dopo la reiterata chiusura all’ingresso nella coalizione del Campo largo e agli inviti dei Progressisti, il leader della Rivoluzione Gentile, Renato Soru, ha invitato Alessandra Todde a partecipare ad un incontro pubblico. Una provocazione per alcuni, un tentativo per altri che non può non far venire in mente la proposta di incontro dell’ex Governatore alla candidata del Campo largo dello scorso 16 novembre.

“Io sono per l’unità – ha dichiarato Soru -. Un progetto per la Sardegna vale più di un progetto per me stesso. Per questo, invito Alessandra Todde, in qualunque momento da domani in poi, a fare un confronto pubblico su chi vuole l’unità e chi non la vuole, su qual è il suo progetto per la Sardegna e quale il mio e se possiamo trovare nelle prossime ore una persona che ci rappresenti tutti”.

LEGGI ANCHE:  Sanità e Politiche giovanili: i temi in discussione in commissione.

“Non sono l’unico candidato possibile e nemmeno il migliore. Il bene della Sardegna va al di là della mia ambizione personale. È davvero il momento del noi: il mio io l’ho messo da parte e aspetto che altrettanto faccia Alessandra Todde. Come ho avuto modo di dire a lei e ai dirigenti nell’incontro di qualche giorno fa: abbiamo ancora qualche giorno per mettere insieme i programmi e trovare una persona di mediazione e di compromesso, di riconosciuta capacità, lealtà, onestà, altruismo e generosità che ci rappresenti tutti. Mettiamo da parte l’io e tiriamo fuori una persona che ci rappresenti tutti e sia lì per il bene della Sardegna”.

Un invito, vista anche la crescita negli ultimi mesi della candidata del Campo largo, che potrebbe restare disatteso.

LEGGI ANCHE:  Alessandra Todde: “La sanità in Sardegna è in crisi profonda".

foto Sardegnagol, riproduzione riservata