Blue tongue, dal Ministero della Salute ok alla movimentazione dei capi.

Riprende la movimentazione dentro e fuori regione dei capi bovini. Il Ministero della Salute ha infatti accolto le richieste della Regione Sardegna rimuovendo le restrizioni in vigore dall’8 settembre per motivi sanitari legati al virus della Blue Tongue.

I capi da trasferire dovranno rispettare una procedura semplice che prevede il trattamento del capo con i repellenti contro i culicoidi (gli insetti responsabili della diffusione del virus) e l’effettuazione di test PCR a distanza di sette giorni (per verificare l’eventuale infezione dell’animale).

Via libera anche alla movimentazione dei capi ovini all’interno del territorio regionale, previo trattamento degli animali con repellente e visita veterinaria entro le 24 ore dalla movimentazione, per escludere la presenza di eventuali sintomi.

LEGGI ANCHE:  Brotzu, effettuato il primo trattamento con plasma sardo.

“Una soluzione ottimale” per l’assessore regionale alla Sanità, Mario Nieddu per il quale si eviteranno disagi per gli allevatori che così “potranno riprendere le movimentazioni in particolare dei capi bovini fuori regione. Con esito negativo del test PCR anche le aziende dove il focolaio è attivo potranno movimentare i capi sani per esigenze legate al pascolo e al benessere animale”.

foto Sardegnagol riproduzione riservata