Pratosardo, Andrea Soddu: “Da Regione immobilismo inaccettabile”.

A quasi 5 mesi dall’approvazione della delibera con cui il Consiglio comunale di Nùoro ha manifestato la volontà dell’amministrazione di subentrare al Consorzio nella gestione della zona industriale, nulla si è mosso dalle parti dell’Assessorato regionale dell’Industria. A ricordarlo oggi il primo cittadino di Nùoro, Andrea Soddu: “La delibera è stata regolarmente trasmessa per le conseguenti determinazioni, ma ancora non abbiamo avuti riscontri nonostante le nostre sollecitazioni”.

“Su Pratosardo ci siamo trovati di fronte a una scelta – dichiara il sindaco di Nùoro – assumerci la responsabilità di farcene carico o abbandonare definitivamente al proprio destino un’area strategica per lo sviluppo della città e del centro Sardegna. Abbiamo optato per quella più coraggiosa e per noi più giusta, ma allo stesso tempo siamo stati chiari da subito che la Regione dovesse farsi carico di quanto gli spettava. Finora tutti gli impegni sono stati disattesi – continua il sindaco -, con gravi ripercussioni sugli operatori che vivono in una situazione di totale incertezza. Inoltre, stiamo perdendo la grande occasione di ottenere i finanziamenti del Pnrr utili per il rilancio dell’area, ma a cui non possiamo accedere perché se l’iter non viene portato a termine, l’amministrazione comunale non ha titolo per richiederli. Questo immobilismo è inaccettabile”.

LEGGI ANCHE:  Ballottaggi: Milia e Soddu verso la vittoria. Pietro Mulas nuovo sindaco di Porto Torres.

foto Sardegnagol riproduzione riservata