Asl di Oristano, in arrivo il nuovo “contingente” medico e infermieristico.

Una squadra di 20 nuovi medici prenderà servizio nelle prossime settimane all’Asl di Oristano. “Stiamo ridando ossigeno ad alcune delle branche in maggiore sofferenza – spiega il Direttore generale Angelo Serusi – . In alcuni casi l’arrivo di forze fresche ci consentirà di ripianare totalmente il debito di risorse professionali dovuto al recente pensionamento di diversi medici”.

La fetta più consistente di neoassunti andrà al Dipartimento di Prevenzione, spiega il direttore Roberto Puggioni: “A rinforzare l’area medica, saranno ben dieci medici. Il contingente di neoassunti servirà a potenziare alcune strutture e colmare le lacune in altre. Sette delle dieci figure saranno assegnate al Servizio di Igiene e Sanità pubblica. Due professionisti saranno destinati al Servizio Igiene degli Alimenti e Nutrizione, che a causa dei recenti pensionamenti era rimasto privo di medici. Infine uno specialista andrà al Centro screening oncologici, anch’esso rimasto senza il coordinamento medico a seguito del trasferimento del responsabile”.

LEGGI ANCHE:  Covid in Sardegna: 5 decessi e 489 nuovi positivi.

Una buona notizia anche per gli screening oncologici, ricorda il Direttore sanitario della Asl di Oristano Antonio Maria Pinna: “Oltre al potenziamento delle attività di screening, a breve saranno assunti a tempo indeterminato anche tre oncologi, uno dei quali stabilizzato e due assunti ex novo, che prenderanno servizio tra agosto e settembre, e un ematologo, da impegnare sul versante terapeutico. Professionalità che si
sommano a quella del palliativista operativo dal 1° luglio all’hospice, la struttura che accompagna i pazienti oncologici nella fase terminale della malattia”.

Grazie alle recenti assunzioni, arriverà nuova linfa anche al Laboratorio Analisi, che potrà contare su tre nuovi medici e al Servizio di Neuropsichiatria infantile, al quale andranno due ulteriori specialisti. Firmerà un contratto a tempo indeterminato anche un medico da inviare all’Anatomia Patologica, mentre si sta concludendo l’iter per il reclutamento di nuovi nefrologi, un urologo e un ginecologo.

LEGGI ANCHE:  Oristano: 4 giornate di formazione sulle cure palliative domiciliari.

Per tamponare le criticità, è stata inoltre stipulata una convenzione con la Asl di Sassari per l’utilizzo di uno specialista in Pneumologia esperto in broncoscopie mentre è già operativo dal mese di luglio un radiologo con contratto libero professionale.

Rinforzi anche per il comparto, al quale andranno sette infermieri (quattro dei quali stabilizzati e tre neoassunti), quattro tecnici della riabilitazione psichiatrica, due ostetriche e un fisioterapista.