Arriva il Genoa, Leonardo Semplici: “Clima di grande entusiasmo”.

Nonostante l’obiettivo salvezza sia stato ampiamente raggiunto, domani contro il Genoa i rossoblù di Leonardo Semplici scenderanno in campo con l’intento di raggiungere quota 40 punti: “Sarebbe importante chiudere con una vittoria, i ragazzi ci tengono – ha dichiarato Semplici nel corso dell’ultima conferenza stampa del campionato – La formazione sarà abbastanza simile a quella schierata a Milano, potrà esserci qualche cambio ma metterò in campo i giocatori che in questo momento danno la massima garanzia”.

Una settimana vissuta senza particolari preoccupazioni per il mister rossoblù: “Ci siamo allenati col sorriso sulle labbra e senza stress. Il clima è di grande entusiasmo e serenità, come è normale dopo una salvezza raggiunta in questa maniera: se me l’avessero proposto, avrei firmato per ottenere la salvezza matematica a due domeniche dalla fine”.

LEGGI ANCHE:  I piani della prossima stagione, Stefano Capozucca: "Organico più snello e giovane".

Finale di campionato che ha visto una costante crescita del gruppo squadra, ricorda Semplici: “Mi dispiace che il campionato finisca: la squadra ha raggiunto una sua identità e ha una forza diversa rispetto a quella che aveva al mio arrivo. Avrei voluto continuare ma va bene lo stesso. L’aspetto più complicato è stato quello mentale, ho dovuto lavorarci molto: i risultati non arrivavano, i ragazzi erano in difficoltà, hanno avuto il merito di adeguarsi alle nostre idee, ci hanno seguito e pian piano sono usciti fuori da una situazione dove in molti ci davano già retrocessi”.

Sui programmi per il futuro: “Sono venuto per salvare il Cagliari, ci sono riuscito, ci siamo riusciti, questo mi porta ad avere fiducia sul futuro. Vedremo i programmi societari e poi valuteremo insieme i giocatori
da cui ripartire”.

LEGGI ANCHE:  6 punti in due partite...il Cagliari è rinato!

Foto Cagliari Calcio