Cagliari. Contro il Pogon una grande prestazione

Daniele RagatzuI rossoblù vincono in amichevole contro i polacchi del Pogon Szczecin. Dopo essere andati sotto di un gol su rigore trasformato da Spiridonovic al 5′ , frutto di una partenza gagliarda dell’11 polacco, il Cagliari recupera tutto nell’ultimo quarto d’ora, con una tripletta di Simeone. Una bella serata di sport e un match dagli alti contenuti tecnici e agonistici, nonostante le molte assenze nel plotone di Maran, privo dei sette Nazionali e di diversi elementi lasciati a riposo. 
Novità nella formazione di Maran che sperimenta Deiola al centro della retroguardia, Aly a sinistra in difesa, Cerri-Ragatzu in avanti e il quartetto Castro-Oliva-Nainggolan-Birsa in mezzo a centrocampo.

Nei primi minuti di gara è il Pogon a manovrare il gioco e, dopo pochi minuti sono gli ospiti ad andare in vantaggio. Al 5′ Rafael sala su Manias lanciato a rete, sul tap-in Spiridonovic va giù ed è rigore, che il numero 10 trasforma. Sarà lui la superstar di un primo tempo a forte marca polacca, dove al 9′ Manias manda alto da facile posizione dentro l’area piccola. I rossoblù si vedono con due rovesciate di Ragatzu (alta al 12′, parata al 14′), poi al 19′ Castro calcia a giro ma non trova il bersaglio. La reazione del Cagliari è smorzata dal solito Spiridonovic, che impegna Rafael o calcia fuori di un niente, ma nel finale prima Aly è anticipato di un soffio davanti alla porta poi Birsa lambisce il palo col mancino dalla distanza.

LEGGI ANCHE:  Campionati regionali di scacchi: Gianluca Mameli è il nuovo campione.

Nella ripresa Cerri calcia a lato da posizione defilata, Rafael viene impegnato dalla staffilata di Dabrowski ma poi ci sarà soltanto il Cagliari. Nainggolan al 5′ entra in area e tira, rasoterra parato. Maran fa entrare in campo forze fresche con i cambi di Aresti per Rafael e Faragò, che torna in campo dopo il lungo infortunio, per Ceppitelli. Ci sarà spazio anche per Simeone (per Birsa al 24′) e Ladinetti (al 26′ per Castro), preludio al pareggio del Cholito: Nainggolan apre a sinistra, l’argentino beffa il portiere col tocco dolce. Il Cagliari imbocca la scia e sorpassa: palla riconquistata, Nainggolan apre per Pinna che mette in mezzo, dal traffico sbuca ancora Simeone per il 2-1. Allo scadere il tris: rigore procurato con l’azione insistita di Cerri, Simeone non sbaglia dal dischetto.

LEGGI ANCHE:  Il Cagliari 'solleva' il tecnico Walter Mazzarri.

Al termine dell’incontro alla Sardegna Arena, Paolo Faragò, tornato in campo dopo il lungo infortunio, ha espresso tutto il suo entusiamo: “Aspettavo questo momento da tanto tempo. Ho subito un intervento delicato e ho lavorato moltissimo. Ci vorrà un po’ di tempo per ritrovare brillantezza, ma sono la persona più radiosa del mondo per essere uscito dal tunnel. Ho la fortuna di avere sempre il supporto straordinario dei compagni, dello staff e della famiglia. Sono felice di aver giocato questa mezz’ora. Il fatto di essermi dovuto fermare d’estate mi ha aiutato a sopportare l’astinenza da campo, perché c’erano poche partite in calendario. Da quando ho potuto riprendere a correre tutto è stato in discesa verso il ritorno all’attività”.

LEGGI ANCHE:  Cagliari: sequestrati 748 kg di fuochi d'artificio.

 

CAGLIARI: Rafael (17’ s.t. Aresti), Pinna, Ceppitelli (17’ s.t. Faragò), Deiola, Aly (1’ s.t. Rog), Nainggolan, Oliva, Castro (26’ s.t. Ladinetti), Birsa (24’ s.t. Simeone), Cerri, Ragatzu. A disposizione: Boccia, Cancellieri, Cusumano, Porru, Fucci, Kanyamuna, Ladinetti, Lombardi, Contini, Manca, All. Maran
POGON SZCZECIN: Stipica (1’ s.t. Bursztyn); Łasicki (40’ s.t. Starzycki), Triantafyllopoulos (1’ s.t. Zurawski), Zech (1′ s.t. Dąbrowski); Stec (1’ s.t. Bartkowski), Kowalczyk (1’ s.t. Fraczczak), Podstawski (1’ s.t. Kożulj), Hostikka (1’ s.t. Guarrotxena), Matynia (25’ s.t. Smolinski), Spiridonović (1’ s.t. Benyamina), Manias (1’ s.t. Buksa). All. Runjaić
ARBITRO: Giua di Olbia (Sechi-Tardino)
AMMONITO: Buksa
RETI: 5′ rig. Spiridonovic (P), 73′, 83′, 90′ rig. Simeone (C)

foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.