Aiuti di Stato: la Commissione Ue prolunga l’esonero contributivo per le imprese che assumono giovani e donne nel Sud Italia.

Ieri è arrivato l’ok della Commissione europea al prolungamento fino a giugno degli esoneri contributivi per le imprese che assumono donne e giovani nel Sud Italia. Un intervento ‘tampone’ commentato positivamente dal ministro del Lavoro Andrea Orlando, per il quale l’agevolazione rappresenta “un sostegno importantissimo per chi è stato colpito più duramente da pandemia e per chi è perno fondamentale per ripresa e ripartenza”.

Notizia evidenziata anche dall’eurodeputato dei Conservatori e Riformisti italiani, Raffaele Fitto: “Accogliamo positivamente il via libera della Commissione europea alla richiesta del Governo italiano di prolungare fino a giugno, all’interno del regime temporaneo sugli aiuti di Stato, la misura che prevede esoneri contributivi per le imprese che assumo donne e giovani nel mezzogiorno d’Italia. Auspichiamo ora che il Governo italiano si attivi nei confronti della Commissione Ue per rendere questa misura strutturale, anche nell’ambito delle trattative per l’accordo di partenariato sulla politica di coesione 2021-2027, considerando che il quadro temporaneo sugli aiuti di stato terminerà il 30 giugno 2022”.

LEGGI ANCHE:  Parlamento europeo: bilancio pluriennale, Stato di diritto e intelligenza artificiale i temi nell'agenda della settimana.

foto Copyright European Parliament: source EP 2020