A Cagliari i Campionati Italiani di Tennistavolo 2023.

Da sabato 18 a sabato 25 marzo Cagliari ospiterà i Campionati Italiani Assoluti di seconda e di terza categoria di Tennistavolo 2023. Assegnerà i titoli dei singolari e dei doppi femminili, maschili e misti e si terranno al PalaPirastu di via Rockefeller e nelle palestre adiacenti Coni A e Coni B. Ma “tra qualche hanno si potrebbero svolgere nel nuovo palazzetto comunale”.

Organizzati dalla Federazione Italiana tennistavolo in collaborazione con il Comitato regionale FITeT Sardegna e con il patrocinio della Regione e del Comune di Cagliari, i Campionati Italiani di Tennistavolo 2023, così come gli altri grandi eventi sportivi, sono un esempio virtuoso del “connubio sport-turismo” e offrono la possibilità di “far conoscere il nostro territorio”, sia a livello nazionale che internazionale. Ciò consente, inoltre, di “portare nuove risorse” utili allo sviluppo e di “avvicinare le persone alla pratica sportiva”, ha concluso il primo cittadino intervenendo alla conferenza stampa di presentazione dell’evento di questa mattina di martedì 14 marzo nella sede dell’Assessorato regionale al Turismo.

LEGGI ANCHE:  Il Cagliari attende la capolista, Walter Mazzarri: "Le ultime due partite non devono farci perdere fiducia e certezze".

“Sardegna sempre più isola dello Sport”, ha rimarcato l’assessore regionale Giovanni Chessa facendo gli onori di casa. “Grazie a un’intesa e tempestiva programmazione triennale, con quarantadue manifestazioni sportive di prestigio nazionale e internazionale puntiamo a consolidare l’immagine dell’Isola. Le manifestazioni sportive, assieme alle iniziative che valorizzano tradizioni, enogastronomia e turismo attivo, contribuiscono alla destagionalizzazione dei flussi turistici”.

Chiunque vorrà potrà assiste alle gare liberamente e gratuitamente per tutti gli 8 giorni, dal 18 al 25 marzo, dalle 10 del mattino sino alla sera. “Siamo molto felici di arrivare in Sardegna con edizione degli Assoluti, che si annuncia speciale ”, ha detto Renato Di Napoli, presidente FITeT, ringraziando per il “prezioso lavoro” la Regione Sardegna, il Comune di Cagliari, la FITeT Sardegna e il CONI Sardegna. “Tutti – ha spiegato – ci hanno accolto con grande calore e si sono messi a disposizione per garantire le migliori condizioni per la riuscita della rassegna tricolore. Si è creata un’intesa molto proficua e ci sono tutte le premesse per far sorgere in futuro ulteriori opportunità di collaborazione”.

LEGGI ANCHE:  Cagliari, arrestato un 40enne originario dell’Albania.

All’incontro con i giornalisti anche Bruno Perra, presidente CONI Sardegna, Simone Carrucciu, presidente FITeT Sardegna e commissario straordinario CIP Sardegna, e Fioremma Landucci. “Cagliari – ha detto l’assessora comunale allo Sport – è una città estremamente richiesta per gli eventi sportivi e con più impianti potremo ospitarne molti di più. Anche i Campionati Italiani di Tennistavolo 2023 saranno seguiti da tantissimi appassionati, sopratutto giovani”.