The jazz Club Network: terzo appuntamento con Claudio Giambruno Quartet “Overseas”.

Terzo appuntamento per The Jazz Club Network, rassegna firmata CeDAC, Circuito Multidisciplinare dello Spettacolo dal Vivo in Sardegna in collaborazione con l’associazione culturale Il Jazzino e i principali jazz club dell’Isola. Giovedì 16 marzo al Vecchio Mulino di Sassari (ore 20.30) e venerdì 17 marzo al Jazzino di Cagliari (ore 21.30) approda sull’isola il Claudio Giambruno Quartet “Overseas”, la nuova formazione creata e diretta dal talentuoso sassofonista jazz e compositore Claudio Giambruno. Assieme a lui, una formidabile compagine ritmica composta dal quartetto che vede Andrea Rea al pianoforte, Dario Rosciglione al contrabbasso e Amedeo Ariano alla batteria.

Il nome di Claudio Giambruno spicca come una delle sorprese più interessanti e coinvolgenti per virtuosismo, spontaneità ed enorme ricchezza poetica dell’attuale scena musicale. Nel corso della sua carriera ha suonato e collaborato con artisti del calibro di Ron Carter, Christian McBride, Billy Cobham, Kurk Elling, Max Ionata, Enrico Pieranunzi, Roberta, Gambarini (solo per citarne alcuni) e, in pochi anni, si è ritagliato uno spazio di rilievo nel panorama delle nuove generazioni del jazz italiano, sia come leader che come sideman. 

LEGGI ANCHE:  “Storie e Misteri nella Valle dei Nuraghi”. Il romanzo di Bernardo De Muro.

L’intento di Giambruno, ricordano i promotori, è quello di esaltare la magia delle fascinazioni mediterranee e non a caso i musicisti voluti per questo progetto dal titolo “Overseas” – che rappresenta l’acme di un processo evolutivo, di crescita e di maturità vissuto in prima persona dal sassofonista palermitano – possiedono caratteristiche ben definite che soddisfano appieno il gusto del senso estetico del leader. Il repertorio è incentrato su alcuni brani originali unitamente a degli standard della tradizione jazzistica pensati ad hoc proprio per questo quartetto.