VS Werable: innovazione e telemedicina per la salute pubblica.

Quando la pubblica amministrazione si ibrida con la ricerca universitaria e l’innovazione possono nascere applicazioni virtuose, capaci di suggerire soluzioni ai problemi di tutti i giorni. Come nel caso di VS Wereable, prodotto della telemedicina realizzato da un gruppo di ricercatori delle Università de la Sorbonne, di Cabridge, della McGill di Montreal, della Columbia di New york e dell’Università tecnica di Berlino e degli Studi di Cagliari, rappresentata oggi da Vincenzo Piras.

Una collaborazione con la Regione Sardegna presentata in conferenza stampa dall’Assessore Mario Nieddu: “La telemedicina rappresenta una delle armi in più per l’introduzione di soluzioni innovative per la salute dei nostri cittadini. Questo progetto ci aiuterà a migliorare l’assistenza specialmente verso i pazienti più vulnerabili”. 

LEGGI ANCHE:  Covid-19: 614 nuovi positivi e un decesso nell'ultima giornata.

“Un’applicazione innovativa e per niente invasiva – per Raffaele Ciaravella dell’Università de La Sorbonne di Parigi – capace di utilizzare tecnologie di tipo blockchain per la sicurezza dei dati medici dei pazienti e capace di interagire con tutti gli operatori della sanità pubblica, a partire dal medico di base fino agli operatori di reparto”. 

Un dispositivo integrato con opzioni capace di integrarsi anche con le ultime esigenze di protezione introdotte dalla pandemia, come il rilevamento della distanza minima tra le persone, l’invio telematico delle cartelle mediche e facilitare il monitoraggio dei valori dei pazienti online, con un notevole risparmio di tempo presso gli studi medici e la possibilità di ricevere un consulto medico in videoconferenza, per Vincenzo Piras, direttore dell’Unità complessa di Odontostomatologia dell’Aou di Cagliari: “Ci siamo spesi per portare il progetto in Sardegna. Siamo entusiasti della sperimentazione che stiamo portando avanti in Sardegna in collaborazione con l’Aou di Cagliari e l’ATS Sardegna”.

LEGGI ANCHE:  Covid nell'Isola. Aumentano i ricoverati in terapia intensiva.

Una conferenza che ha registrato anche ‘l’invasione’ dell’Unione Sindacale di Base che ha dato vita a un vero e proprio alterco con l’esponente della Giunta Solinas, in merito alla sicurezza degli operatori sanitari occupati presso la pubblica amministrazione.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.