Vertenza Air Italy, Corrao e Pedicini: “La Regione Sardegna ha predisposto progetti per l’accesso ai Fondi FEG?”.

A seguito della crisi Air Italy, dovuta alla fusione di Meridiana Fly e Air Italy, la società ha subito perdite per circa 390 milioni di euro tra il 2018 e il 2019. “Lo scorso 11 febbraio 2020 – ricordano gli eurodeputati Ignazio Corrao e Piernicola Pedicini – gli azionisti di Air Italy hanno approvato la liquidazione volontaria e l’annullamento di tutte le operazioni a partire dal 25 febbraio 2020 attivando la procedura di licenziamento collettivo per i dipendenti, decisione poi sospesa fino al settembre 2020 a causa della pandemia di Covid-19”.

In riferimento alla mobilitazione del FEG per i lavoratori espulsi dal lavoro, l’Italia ha presentato domanda il 15 giugno 2021, risultata conforme alle condizioni per la concessione di un contributo finanziario a valere sul FEG così come disposto all’art. 13 del regolamento (UE) 2021/691, prevedendo nel bilancio generale dell’Unione per l’esercizio 2021 un importo pari a 3,8 milioni in stanziamenti d’impegno e di pagamento.

LEGGI ANCHE:  Uguaglianza di genere, Parlamento europeo: "Colmare divario retributivo".

Tale decisione (UE) 2022/51 è stata pubblicata nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea lo scorso 14 gennaio 2022, con applicazione a decorrere dal 15 dicembre 2021 per lo stanziamento del fondo FEG previsto ad Air Italy.

Da qui la richiesta alla Commissione europea per conoscere nel dettaglio gli attuali sviluppi della vertenza e, ancora, ricevere informazioni sui progetti presentati dalla Regione Sardegna per avere accesso ai fondi FEG.

Oggi, a nome della Commissione, ha risposto il commissario Nicolas Schmit: “Il 4 novembre 2020 l’Italia ha iniziato a fornire servizi personalizzati, in particolare attraverso la misura di “presa in carico e orientamento professionale”, ai beneficiari interessati. La formazione del personale di volo le cui certificazioni o licenze erano in scadenza si è svolta
tra maggio e giugno 2021. Dal dicembre 2021 è in corso la formazione del personale di terra. Sono inoltre stati erogati i contributi alle spese di viaggio e di alloggio sostenute per partecipare ai corsi di formazione per le licenze”.

LEGGI ANCHE:  Covid-19. L'analisi economica del Comitato europeo per il rischio sistemico

Come confermato anche dal commissario, l’Italia ha presentato un’altra domanda relativa a lavoratori espulsi dal lavoro in Sardegna e nel mese di dicembre 2021 sono stati mobilitati 1,5 milioni di euro del Fondo europeo di adeguamento alla globalizzazione per i lavoratori espulsi dal lavoro (FEG).