Tunisia, Commissione esteri: “L’Europa si unisca nel sostegno al popolo tunisino”.

 “Seguiamo con attenzione e preoccupazione l’evoluzione dei recenti avvenimenti in Tunisia, nazione alla quale i nostri Stati sono legati da profondi legami di amicizia e di cooperazione”, lo affermano il Presidente della Commissione Affari esteri dell’Assemblea Nazionale francese, Jean-Louis Bourlanges, il Presidente della Commissione Affari esteri della Camera dei Deputati italiana, Piero Fassino, il Presidente della Commissione Affari esteri del Bundestag tedesco, Norbert Röttgen, e il Presidente della Commissione esteri del Congreso de los Diputados spagnolo, Pau Marì Klose.

“Il destino della Tunisia – si legge nella nota congiunta – appartiene soltanto ai Tunisini e ai loro rappresentanti democraticamente eletti. Reputiamo che la situazione attuale debba essere trattata nel pieno rispetto della Costituzione e nel rispetto dei diritti politici, civili e umani che le leggi riconoscono ai cittadini e alle cittadine della Tunisia. Ci sembra essenziale che la società tunisina sia essere messa al sicuro rispetto a qualsiasi processo di radicalizzazione e di divisione traumatica e che, d’altro canto, un dialogo nazionale costruttivo e rispettoso di ciascuno sia messo in campo tra tutte le componenti politiche, sociali e culturali del Paese”.

LEGGI ANCHE:  Anno Europeo dei giovani: giovedì il lancio all'Ara Pacis di Roma.

“Nello stesso tempo – prosegue il messaggio dei 4 presidenti – esortiamo i nostri Governi e l’Unione europea ad assumere le iniziative necessarie per accompagnare la Tunisia in questo passaggio delicato. Occorre in particolare garantire l’accesso ai vaccini e alle strutture sanitarie indispensabili per la protezione dei cittadini contri i pericoli del Covid19; di mobilitare le risorse finanziarie necessarie alla ripresa economica; e, infine, di contribuire al dialogo politico indispensabile nell’emergenza di una soluzione stabile e condivisa della crisi attuale”.