Tatuaggi e piercing: ecco le nuove linee guide della Regione Sardegna.

Arrivano i nuovi standard formativi per il profilo professionale di operatore di tatuaggio e piercing. Lo conferma l’approvazione delle linee guida da parte della Giunta Solinas.

Un provvedimento, per l’assessora al Lavoro Ada Lai, che prevede i requisiti utili per ottenere le autorizzazioni igienico sanitarie necessarie all’esercizio dell’attività, oltre che l’obbligo di partecipare ad un corso di formazione organizzato e gestito dalle Aziende Sanitarie Locali, finalizzato al riconoscimento dei titoli abilitativi. Definisce – aggiunge l’assessore – gli standard professionali degli operatori e i relativi percorsi formativi, le modalità per l’esercizio delle funzioni di controllo e vigilanza, per prevenire eventuali rischi nelle attività di tatuaggio e piercing”.

Il provvedimento prevede un’esenzione parziale o totale della frequenza dei percorsi di formazione per il conseguimento dell’attestato di certificazione dell’Operatore di tatuaggio e piercing, per coloro che abbiamo già conseguito un attestato di frequenza ad un corso obbligatorio igienico sanitario (anche presso un’altra regione che abbia regolamentato il settore), che dimostrino di aver maturato un’esperienza lavorativa pregressa in attività di tatuaggio e/o piercing; o che siano in possesso di un documento di validazione delle competenze acquisite con la frequenza di un percorso di individuazione e validazione delle competenze presso il Servizio di Individuazione Validazione e Certificazione delle Competenze (SIVaC) nell’ambito del Sistema Regionale di Certificazione delle Competenze (SRCC).

LEGGI ANCHE:  Voucher per madri lavoratrici: domande dal 14 novembre.

foto Ilovetattoos da Pixabay.com