Stabilizzati i precari del Consorzio bonifica di Oristano, Solinas: “Comincia un nuovo corso”.

I lavoratori del Consorzio di bonifica dell’oristanese, e con essi le loro famiglie, conquistano finalmente il diritto al lavoro. Si chiude una vertenza difficile, comincia il nuovo corso”. Lo ha detto il Presidente della Regione Christian Solinas annunciando la stabilizzazione del personale avventizio (circa 85 persone) del Consorzio di bonifica dell’Oristanese, Cbo.

L’assessora del Lavoro, Alessandra Zedda, presente stamani a Oristano per la sottoscrizione dell’intesa, ha definito l’accordo sindacale raggiunto in favore dei lavoratori avventizi un “grande risultato frutto dell’impegno di tutti i soggetti coinvolti”.

“Era una vertenza lunga – evidenzia Zedda – che fino a oggi non si era risolta e che finalmente si chiude”, ha evidenziato l’esponente della Giunta Solinas nel corso dell’incontro che dà appunto avvio al percorso di formazione (politiche attive del lavoro) in favore del personale operaio avventizio, chiamato a frequentare i percorsi formativi della durata di circa 400 ore. Dalla frequenza dei corsi saranno esonerati i lavoratori che entro il 31 dicembre compiranno i 60 anni di età e tutti i lavoratori che saranno stabilizzati sempre entro il 31 dicembre. Al termine dei percorsi formativi sia i lavoratori che otterranno la qualifica sia quelli che non la otterranno saranno stabilizzati.

LEGGI ANCHE:  Manovra, Tiziano Treu: "Manca vistosamente intervento a favore dei giovani".

La stabilizzazione dei lavoratori non andrà a gravare sul bilancio del Consorzio, fanno sapere dalla Giunta Solinas.

foto Sardegnagol riproduzione riservata