Spiaggia di Giorgino, GrIG: “Sempre più una discarica abusiva”.

A cavallo fra la fine dell’800 e i primi del ‘900 era Giorgino e la lunga spiaggia della Plaja il litorale della villeggiatura e dei bagni estivi dei Cagliaritani. Nei primi decenni del ‘900 la città estiva si spostò lentamente lungo la spiaggia del Poetto, poi, a partire dagli anni ’60 del ‘900, la realizzazione del porto canale industriale diede il colpo di grazia a una località che meriterebbe ben altra attenzione.

Lo ha ricordato oggi, in una nota, il GrIG per il quale l’area è divenuta sempre più un luogo di degrado.

“Abbandonate le ville presenti, dismesso l’Istituto di Rieducazione per Minorenni, prosperano indisturbate vere e proprie discariche abusive. Intorno la storica e ormai spettrale Villa Aresu, i cumuli di rifiuti di ogni genere – dai mobili in disuso all’abbigliamento, dai detriti da edilizia alle vernici, ai pneumatici, all’onnipresente plastica – costituiscono ormai la componente dominante del paesaggio”, continua la nota del Gruppo di Intervento Giuridico.

LEGGI ANCHE:  Centrale eolica offshore a Capo Caccia, l'atto di opposizione del GRiG.

Associazione ecologista che già nella primavera dell’anno scorso aveva inoltrato una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione dei provvedimenti di bonifica, coinvolgendo il Comune di Cagliari, i Carabinieri del N.O.E., il Corpo forestale e di vigilanza ambientale.

Il Corpo forestale e di vigilanza ambientale aveva, in seguito, posto sotto sequestro preventivo il sito (novembre 2022), ritornato, però, accessibile poco tempo dopo con il relativo abbandono di rifiuti.

Il GrIG ha, pertanto, inviato (30 maggio 2023) una nuova istanza per la bonifica ambientale dell’area, questa volta interessando anche la Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari per gli aspetti di competenza: “L’intero litorale di Giorgino – La Plaja è tutelato con vincolo paesaggistico – prosegue la nota del GrIG -. In precedenza, avevamo chiesto la bonifica ambientale delle piazzole di sosta lungo la vicina strada statale n. 195, ottenendo prima l’intervento del Comune di Cagliari (ottobre 2021), poi la completa ripulitura (dicembre 2021) da parte dell’ANAS, tenuto a mantenere pulite le aree di sosta”.

LEGGI ANCHE:  Infermieri tunisini e albanesi nelle strutture private dell'Emilia-Romagna, Nursing Up: "Ci lasciamo scappare i giovani migliori e per tappare la falla ricorriamo a colleghi stranieri".

Un intervento di bonifica in tempi brevi, secondo il GrIG, è quindi auspicabile nonché fondamentale per la tutela della salute pubblica e l’ambiente. Sito, ancora, che dovrebbe essere meglio vigilato per contrastare il crescente degrado ambientale del litorale.