Scuola, Laura Caddeo: “Solinas e Todde trovino subito soluzioni adeguate per il trasporto pubblico degli studenti”.

Una minore capienza e un numero di corse invariate nonostante l’emergenza. Queste le principali criticità che stanno caratterizzando il trasporto pubblico nella fase di avvio dell’anno scolastico 2020/2021. Problemi, per i Progressisti, resi ancora più complessi dall’inerzia della Giunta regionale rappresentata dal Presidente Solinas, per il quale, per quanto riguarda il trasporto degli studenti, è “tutto sotto controllo”.

“Siamo basiti! Nonostante le numerose richieste di dibattito, verifica e intervento, la Giunta regionale si è rifiutata di affrontare le problematiche della riapertura delle scuole in Consiglio e nelle Commissioni competenti” dichiara Laura Caddeo, prima firmataria dell’interrogazione dei Progressisti rivolta all’assessore Todde sul sistema di trasporto pubblico degli studenti.

LEGGI ANCHE:  Giornata Internazionale contro l’omotransfobia, il ministro Patrizio Bianchi: “La Scuola sia sentinella dell’inclusione”.

“Da tutti i territori della Sardegna arrivano segnali di enorme preoccupazione rispetto alla sicurezza che dovrebbe essere garantita sui mezzi pubblici. I ragazzi non sono messi nelle condizioni di mantenere le distanze e sono costretti a stare uno sull’altro, in alcuni casi persino in piedi nei bus che effettuano il servizio extraurbano” continua Caddeo.

“I pullman stanno viaggiando stracarichi, alle fermate si stanno verificando pericolosi assembramenti e molti studenti rimangano perfino a terra, non potendo raggiungere il proprio istituto scolastico. La situazione è già estremamente grave ora che gli orari di lezione sono ancora provvisori e ridotti e non potrà che peggiorare nel momento in cui si completeranno le aperture delle scuole.”

LEGGI ANCHE:  Dibattito con i giovani di Confindustria, Toti: "Sinergia tra istituzioni e imprenditori".

“Il Presidente della Regione e l’Assessore dei Trasporti devono dare risposte e trovare soluzioni adeguate con la massima urgenza, potenziando il servizio di trasporto pubblico affinché siano garantite le norme di sicurezza e nessuno rimanga a terra” conclude Caddeo.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata 2020