Scuola, da Mim sbloccati 78 milioni di euro per il diritto allo studio.

“Ai rappresentanti di alcune associazioni studentesche che avevano richiesto un appuntamento al Ministero nella giornata di oggi ho annunciato di avere sbloccato un totale di 78 milioni di euro (39 risalenti al biennio 2021/2022, 39 al biennio 2022/2023) per consentire a una platea di oltre 200mila studenti in situazione di disagio economico l’acquisto di materiali didattici. Ho inoltre lanciato la proposta di avviare una riflessione per introdurre una norma generale sul diritto allo studio, che il Ministero avrà cura di elaborare assieme alle associazioni studentesche. Siamo anche al lavoro per semplificare le procedure di erogazione delle risorse destinate ai libri di testo e venire incontro ai bisogni delle famiglie in difficoltà. Un primo, significativo passo sarà quello di accelerare l’erogazione dei 133 milioni di euro destinati alle famiglie meno abbienti per l’acquisto dei testi scolastici”.  

LEGGI ANCHE:  Violenza nelle scuole, la Garante regionale 'dimentica' l'inerzia della maggioranza.

Così Giuseppe Valditara, ministro dell’Istruzione e del Merito, al termine di un confronto con alcune associazioni studentesche tenutosi al Ministero.