Scuola: 50 milioni per il personale aggiuntivo.

Nel corso della seduta odierna delle commissioni riunite I e XII della Camera dei deputati sono stati approvati diversi emendamenti al dl Pa Bis di interesse per il sistema scolastico. 

Tra questi è stato confermato lo stanziamento di 50 milioni di euro per il 2023 per il personale aggiuntivo per le scuole, sia amministrativo che ausiliario.   

Grazie a un’ulteriore misura, famiglie e studenti avranno a disposizione una Piattaforma unica come canale di accesso a tutti i servizi offerti dal Ministero dell’Istruzione e del Merito dedicati a orientamento, offerta formativa, arricchimento dell’esperienza scolastica, fruizione di prestazioni a sostegno del diritto allo studio. 

Ai fini dell’erogazione di contributi economici a studenti e famiglie, il MIM potrà inoltre acquisire dall’INPS i dati relativi all’indicatore sulla situazione economica equivalente (ISEE), rendendo così più agevole l’individuazione dei beneficiari e l’erogazione dei sostegni economici (per esempio borse di studio, contributi per viaggi di istruzione. 

LEGGI ANCHE:  Scuola, autorizzata l’assunzione di 94.130 posti e 361 dirigenti scolastici.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata