Sassari, nuovo percorso per studenti sulla legalità.

Riparte in questi giorni il progetto sulla legalità ideato dal Comando della Polizia locale per gli studenti e studentesse delle scuole primarie e secondarie del territorio, con la novità, per questa quinta edizione, del primo campo estivo che ospiterà, per circa una settimana, 3 alunni per ogni istituto coinvolgendoli nelle diverse attività della Polizia locale e della Protezione civile.

L’iniziativa, in particolare, prevede la partecipazione dei ragazzi e delle ragazze alle comunicazioni radio della Centrale Operativa, alle tecniche di infortunistica stradale volte alla rilevazione degli incidenti stradali e allo svolgimento dei briefing presieduti dagli Ufficiali operanti. Il tutto coordinato e scandito da veri e propri orari di lavoro che gli studenti dovranno rispettare.

LEGGI ANCHE:  Rapporto "cervelli in fuga". Un giovane su 3 si vede all'estero.

Per le scuole secondarie di secondo grado, il progetto quest’anno tratterà i temi del bullismo e del cyberbullismo e coinvolgerà i licei Margherita di Castelvì e Scientifico Spano, il Polo tecnico Devilla, gli istituti tecnici G. M. Angioy, Ruju, Pellegrini e Ipia, i licei classici Azuni e Canpoleno e quello artistico Figari, l’Istituto professionale per i Servizi alberghieri e della ristorazione.

Lanciata anche nel corso della presentazione dell’edizione la campagna “#tutti per uno”, mirata a costituire comitati scolastici in cui elaborare codici di condotta a contrasto del bullismo.