‘Sardi e Sicuri’. Entra nel vivo la seconda fase nel nuorese.

Si concluderà domani e domenica, nei comuni della provincia di Nuoro, la campagna regionale “Sardi e Sicuri” e per l’occasione l’Assl Nuoro ha confermato che potranno recarsi a fare il test tutti i
cittadini già coinvolti nelle attività di screening della scorsa settimana e coloro che non hanno aderito alla prima fase.

La prima tappa della campagna di screening ‘Sardi e sicuri’ ha visto la partecipazione di 40.274 persone nei 52 paesi del territorio per lo screening anticovid con tamponi antigenici rapidi, di cui 35 sono risultati positivi. Diciotto di questi sono già stati confermati dall’esito del tampone molecolare.

Per convincere i cittadini circa l’importanza di sottopporsi al test, nei giorni scorsi sono scese in campo alcune personalità sportive del Nuorese. Il primo a lanciare un appello all’adesione è stato l’ex calciatore Gianfranco Zola il portiere del Torino, Salvatore Sirigu, originario di Siniscola.

LEGGI ANCHE:  Emergenza abitativa a Nùoro, Giovani Democratici: "Politica locale assente".

Sul fronte dei contagi, nel nuorese migliora, il rapporto tra persone testate e casi positivi. I positivi per 100.000 abitanti sono 893, quindi in calo rispetto al dato precedente di 927 e gli oltre 1000 del mese scorso: infine prosegue anche il trend di svuotamento dei posti letto in area medica (dal 27% al 23%).