Ristorazione, le agevolazioni per i cuochi professionisti.

Agevolazioni fino a 6 mila euro per i cuochi professionisti attivi negli alberghi e ristoranti d’Italia. E’ la nuova misura promossa dal Ministero delle Imprese e del Made in Italy sotto forma di credito d’imposta.

“Questo settore rappresenta una delle eccellenze del nostro Paese e questo provvedimento vuole dare un forte segnale della strada che abbiamo deciso di seguire – spiega il ministro Adolfo Urso -. Dobbiamo tutelare e valorizzare i cuochi italiani, grandi ambasciatori della nostra gastronomia in Italia e nel mondo”.

La misura, alla quale si potrà partecipare inviando la propria domanda dal 27 febbraio al 3 aprile 2023 – ha l’obiettivo di sostenere il settore della ristorazione, anche in considerazione delle misure restrittive adottate negli ultimi anni a causa del Covid.

LEGGI ANCHE:  Blue-tongue e sanità. Riprende l'attività del Consiglio regionale.

Il credito d’imposta, in particolare, potrà essere richiesto per le spese relative all’acquisto di macchinari di classe energetica elevata e di strumenti e attrezzature professionali, nonché per la partecipazione a corsi di aggiornamento professionale.

L’agevolazione, concessa ai sensi del regolamento “de minimis”, potrà coprire fino al 40% del costo delle spese sostenute tra il 1° gennaio 2021 e il 31 dicembre 2022. 

foto Mario da Pixabay