Richieste d’asilo: oltre 80mila le richieste nel 2023. 3790 i minori non accompagnati.

Nel luglio 2023, 80.665 richiedenti asilo alla prima domanda (cittadini extra-UE) hanno presentato domanda di protezione internazionale nei Paesi dell’UE , indicando un aumento del 20% rispetto a luglio 2022 (67.315).  Ci sono stati anche 5.225 richiedenti successivi , ovvero un calo dell’11% rispetto a luglio 2022 (5.900). Lo affermano i dati mensili sull’asilo pubblicati dall’Eurostat. 

Come nei mesi precedenti, nel luglio 2023 i siriani costituivano il gruppo più numeroso di richiedenti asilo (14835 richiedenti alla prima domanda), seguiti dagli afgani (8.105), turchi (5.905), venezuelani (4.950) e dai colombiani (4.600). 

Analogamente a questo rilevato negli ultimi mesi, nel luglio 2023, Germania (25.105), Spagna (11.945) e Francia (10.605) hanno continuato a ricevere il numero più elevato di richiedenti asilo alla prima domanda, rappresentando il 59% di tutti i richiedenti alla prima domanda in l’Unione Europea.

LEGGI ANCHE:  L’istruzione e la formazione nell’UE mostrano tendenze incoraggianti.

Nel luglio 2023, il totale dei richiedenti asilo alla prima domanda nell’UE era di 18,0 ogni centomila persone. Rispetto alla popolazione di ciascun paese dell’UE (al 1° gennaio 2023), il tasso più alto di richiedenti registrati alla prima domanda nel luglio 2023 è stato registrato a Cipro (99,7 richiedenti ogni centomila persone), davanti all’Austria (57,4). Il tasso più basso è stato invece osservato in Ungheria (0,0).

Nel luglio 2023, 3790 minori non accompagnati hanno presentato domanda di asilo per la prima volta nell’UE, principalmente dall’Afghanistan (1205) e dalla Siria (1190).

I Paesi dell’UE che hanno ricevuto il maggior numero di domande di asilo da minori non accompagnati nel luglio 2023 sono stati la Germania (1.065), davanti a Austria (755), Paesi Bassi (575) e Bulgaria (470).

LEGGI ANCHE:  "L'Europa è nelle tue mani", il Ministero premia i vincitori del concorso. Tra i premiati un istituto sardo.