Aiuti all’Ucraina: un altro miliardo e mezzo dalla Commissione UE.

La Commissione europea ha pagato altri 1,5 miliardi di euro nell’ambito del pacchetto di assistenza macrofinanziaria+ per l’Ucraina per un totale erogato, solo nel corso del 2023, pari a 15 miliardi di euro.

Aiuti che andranno a coprire le spese per gli stipendi e pensioni degli ucraini/e e a mantenere i servizi pubblici essenziali , come ospedali, scuole e alloggi per le persone ricollocate. Consentirà inoltre all’Ucraina di ripristinare le infrastrutture critiche distrutte nel corso del conflitto con la Russia, comprese le infrastrutture energetiche, i sistemi di approvvigionamento idrico, le reti di trasporto, le strade e i ponti.

L’ok al pagamento dell’ultima tranche è giunto, fanno sapere dalla Commissione UE “grazie alla conferma dei progressi dell’Ucraina nell’attuazione delle condizioni concordate che mirano a garantire un uso trasparente ed efficiente dei fondi”. In particolare, secondo l’Esecutivo von der Leyen, l’Ucraina avrebbe fatto passi avanti nel rafforzamento dello Stato di diritto, ad esempio attraverso il ripristino del funzionamento del Consiglio superiore di giustizia e nella promozione di un migliore clima imprenditoriale .

LEGGI ANCHE:  Commissione Ue e conflitti di interesse, Villumsen: "Quanti controlli dall'inizio del mandato?".

“Il sostegno dell’UE all’Ucraina è incrollabile – ha dichiarato la presidente Ursula von der Leyen -. Con questo nuovo pagamento, il nostro sostegno complessivo all’Ucraina ammonta a quasi 83 miliardi di euro. Inoltre, la Commissione europea ha proposto fino a 50 miliardi di euro per gli anni successivi fino al 2027″.

foto Gints Ivuskans Copyright: © European Union 2022 – Source : EP