Rapinato per 10 euro: nei guai un giovane 18enne di Cagliari.

Nella serata di ieri la Polizia di Stato di Cagliari, impegnata in attività di presidio del territorio cittadino, ha tratto in arresto in flagranza un giovane di anni 18, per il reato di rapina aggravata in concorso con un minore di anni 16, consumatosi nella centrale via Bayle.

Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che la vittima è stata avvicinata da due giovani che hanno prima offerto dello stupefacente e successivamento chiesto se avesse da cambiare una banconota di grosso taglio con altre di taglio più piccolo.

La vittima, come risultato dagli accertamenti, avrebbe poi consegnato al maggiore dei due una banconota da 10 euro. La vittima dopo aver chiesto la restituzione del denaro è stata quindi minacciata dai due giovani.

LEGGI ANCHE:  Ospedale San Martino, Assl Oristano: "Nessuna interruzione dell’attività chirurgica programmata".

A questo punto il malcapitato è riuscito ad allontanarsi e chiedere aiuto agli Agenti di Polizia che si trovavano nelle immediate vicinanze. I due ragazzi sono stati fermati dal personale in servizio per la mala-movida.

La perquisizione del marsupio in possesso del maggiorenne ha permesso di recuperare la banconota da 10€ che, dopo la formale denuncia, è stata restituita alla vittima.

I due presunti autori del fatto sono stati accompagnati in Questura e tratti in arresto in flagranza per rapina aggravata in concorso. Per il 18enne i fatti accertati saranno sottoposti alla valutazione del G.I.P., che deciderà sull’arresto durante l’udienza di convalida prevista per questa mattina, mentre il minore è stato riaffidato ai genitori.

LEGGI ANCHE:  A Cagliari il 1° Memorial di padel dedicato a Giampiero Galeazzi.