Ragazzi interconnessi ma sempre più privi di competenze informatiche.

Da sempre considerati come nativi digitali, i/le giovani italiani/e, nonostante la pervasiva attività sui social network non sanno utilizzare il computer. In pochi, infatti, sono risultati essere capaci di utilizzare il programma Office o Ecxel, come ricordato recentemente dai guru di Google.

L’utilizzo sempre più totalizzante del web, con le nuove piattaforme social, piuttosto che sostenere l’acquisizione di competenze digitali, come accadeva in passato con i vecchi Commodore 64, Amiga 500 e i primi PC degli anni ’90, starebbe invece continuando a produrre un crescente analfabetismo informatico (per non dire funzionale) tra i giovani italiani.

Foto di Gerd Altmann da Pixabay

LEGGI ANCHE:  Sassari, nuovo percorso per studenti sulla legalità.