Politiche giovanili, sport e cultura. I temi all’ordine del giorno del prossimo Consiglio dell’UE.

Nel prossimo vertice in programma nei giorni 17-18 maggio, i ministri delle Politiche giovanili, cultura e sport degli Stati membri dell’UE si ritroveranno per discuterà di equità e inclusione nel campo dell’educazione e formazione, nonché sulle misure per favorire la partecipazione dei giovani all’interno del processo decisionale.
Un vertice che si focalizzerà anche sulla sostenibilità del settore creativo, sul piano d’azione per i media e sull’innovazione nel campo dello sport.

L’agenda del 17 maggio, in particolare, prevede nel corso della mattinata la riunione dei ministri dell’istruzione con all’ordine del giorno l’approvazione delle conclusioni per la promozione della formazione di qualità per tutti e sulle iniziative realizzate in materia da parte delle università europee. Lavori che vedranno la partecipazione dei Commissari Nicholas Schmidt (Lavoro) e Mariya Gabriel (Innovazione, Sport e Politiche giovanili) che interverranno sull’agenda europea per l’educazione degli adulti.

Mariya Gabriel, Copyright: European Union
Mariya Gabriel, Copyright: European Union

Ancora, nel corso del pomeriggio, i ministri delle politiche giovanili degli Stati UE discuteranno sulla condizione giovanile in epoca Covid-19 e procederanno all’approvazione delle conclusioni sulle misure per promuovere la partecipazione attiva dei giovani al processo decisionale. Le questioni giovanili saranno, ancora, oggetto di dibattito durante il meeting informale collegato al dialogo giovanile in Europa. I ministri saranno infine coinvolti all’interno di una tavola rotonda con la Commissaria per le politiche giovanili, Mariya Gabriel, e i rappresentanti delle organizzazioni giovanili europee.

LEGGI ANCHE:  Partecipa all'European Youth Event 2020.

Il giorno successivo i ministri della Cultura e dello sport scambieranno le proprie idee sui meccanismi finanziari a supporto del patrimonio culturale europeo e, nel corso del vertice voteranno sulle conclusioni inerenti le misure del dispositivo per la ripresa e la resilienza dedicato al settore culturale e, ancora, sul piano d’azione per il decennio digitale europeo.

Nel pomeriggio, i ministri con delega allo sport terranno un dibattito sul rapporto tra lo sport e la promozione dei valori europei nel mondo, procedendo, infine, all’approvazione delle conclusioni sull’innovazione in campo sportivo.

Copyright: European Union