Politiche giovanili: al via il bando “Play District”.

Parte la nuova iniziativa del Ministero per le Politiche Giovanili “Play districtper la creazione di spazi civici di comunità idonei alla realizzazione di attività sportive e sociali per i giovani.

L’iniziativa, ricordano dal Dipartimento per le Politiche Giovanili, è rivolta a tutti i giovani di età compresa tra i 14 e i 34 anni con particolare riferimento alle categorie maggiormente a rischio di marginalizzazione, come i giovani NEET (Not In Education, Employment or Training) o provenienti da territori caratterizzati da forme di disagio diffuso di carattere sociale ed economico.

Le ASD/SSD interessate a far parte dell’iniziativa, dovranno proporre progetti della durata massima di 2 anni, incentrati su attività sportive, diversificate per fasce d’età ed eventualmente per tipologia di fragilità o disabilità ed extra-sportive e sociali, quali ad esempio servizi di assistenza e sostegno psicologico, counseling e orientamento, corsi di formazione alla cittadinanza o professionali, laboratori artistici, teatrali, musicali, audiovisivi e multimediali.

LEGGI ANCHE:  Supportare i giovani nelle aree rurali: il Consiglio adotta le conclusioni per gli Stati membri.

Le candidature delle ASD/SSD interessate dovranno essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma informatica a partire dalle ore 12.00 del 29 luglio 2022 sino alle ore 12.00 del 30 settembre 2022.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata