Politiche giovanili. I volontari del network AngRadio in campo per la solidarietà.

Il coronavirus non spegne la creatività e solidarietà dei giovani italiani, come dimostra l’attività del network radiofonico istituzionale “ANG inRadio”, realizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani e composto da ben 44 “antenne” territoriali distribuite in 13 regioni.

Gli oltre 600 ragazzi coinvolti, che animano da diversi mesi le trasmissioni online, scendono in campo in piena emergenza sanitaria con iniziative solidali concrete e digitali in favore della propria comunità.

Un esempio ed una testimonianza che ci restituiscono un’immagine di grande responsabilità dei nostri ragazzi, italiani ed europei, presenti in prima linea, ognuno per le proprie capacità e possibilità, al fianco dei più deboli, degli anziani e dei bisognosi.

Il network radio è composto da tante associazioni territoriali a cui fanno capo le emittenti locali di ANG InRadio. La Sardegna al suo interno è rappresentata da Unica Radio, emittente radiofonica attiva da anni sul fronte dell’informazione verso i giovani.

LEGGI ANCHE:  Europa Creativa: 115 milioni a sostegno dei settori culturali e creativi.

“La storia di questa emergenza nasconde le tante piccole storie di impegno sociale dei nostri volontari. Un’azione di solidarietà che ci dà tanta speranza – dichiara Domenico De Maio, direttore generale dell’Agenzia Nazionale per i giovani, l’ente governativo vigilato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Commissione Europea, che gestisce in Italia i programmi europei Erasmus+ e Corpo Europeo di Solidarietà. Sono i giovani del nostro Paese che, in un momento di grande difficoltà, hanno scelto la generosità, l’impegno di dedicarsi agli altri attraverso il supporto alla loro comunità locale con l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno. E’ da questo impegno che il Paese dovrà prendere le migliori energie per ripartire”.

LEGGI ANCHE:  Promozione turistica, Gianni Chessa: "Le azioni promozionali tradizionali non sono più sufficienti".

A Bagnacavallo, in Emilia-Romagna, la radio dell’Agenzia Giovani organizzata dal team di Radio Sonora ha istituto “Radio Covid”, un diario quotidiano realizzato da 4 ragazzi che quotidianamente aggiorna la propria comunità che un accurata selezione di notizie, trasmettendo ai cittadini le disposizioni normative da osservare per tutti i cittadini.

Cuore delle attività dei giovani ANG è la solidarietà. A Taranto, i giovani della radio ANG organizzata da Serendipity, oltre ad aver rimodulato le proprie trasmissioni, è impegnata nella realizzazione di mascherine con materiale sterilizzato di recupero da distribuire ad anziani e soggetti a rischio.

Sono tante anche le attività di spesa solidale. Una delle iniziative di volontariato che più di tutte sta portando benefici a chi, costretto dalla quarantena a casa, ha difficoltà serie con il proprio fabbisogno sia per motivi economici che di spostamento. Tra le altre, si segnalano le attività portate avanti dai giovani dell’Agenzia Nazionale a Molfetta in Puglia e a Giugliano e Giffoni in Campania. I giovani di “Radio Puglia Free” a Molfetta, in particolare, stanno operando con continuità con il supporto dei volontari europei del Corpo Europeo di Solidarietà.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili. Si è tenuto a Cagliari il primo meeting in presenza del progetto internazionale EurVoice.

Tante anche le iniziative di intrattenimento digitale. La creatività delle radio dell’Agenzia ha portato alla realizzazione, a Roma con i giovani di DaSud, di un diario della quarantena “tra 4 mura” con consigli utili su come spendere e utilizzare questo tempo a disposizione. Invece la radio ANG di Lissone ha inaugurato il format “Speaker da casa”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.