Politiche giovanili. 145 milioni di euro per il Corpo europeo di solidarietà nel 2024.

Le attività di volontariato riceveranno un notevole impulso nel 2024 grazie alla conferma dello stanziamento di 145 milioni di euro per il programma Corpo europeo di Solidarietà. Il programma, come risaputo, sosterrà i giovani di tutta l’UE e di altri Paesi che desiderano impegnarsi in attività di solidarietà. Le aree coperte spaziano dalle azioni di inclusione sociale all’aiuto alle persone con minori opportunità, al contributo alle transizioni verde e digitale, alla partecipazione democratica e alla risposta alle sfide legate alla salute.

Per il 2024, la Commissione ha adeguato il modello di finanziamento del Corpo europeo di solidarietà, aumentando gli importi delle sovvenzioni per attenuare l’impatto dell’inflazione. Inoltre, il nuovo bando prevede incentivi per gli spostamenti green.

LEGGI ANCHE:  Eurostat: "Povertà più elevata con livello di istruzione inferiore".

Il programma è aperto a persone di età compresa tra i 18 e i 30 anni per attività di solidarietà che affrontano le sfide sociali e tra i 18 e i 35 anni per il volontariato a sostegno di attività di aiuto umanitario al di fuori dell’UE. I giovani che desiderano partecipare alle attività del Corpo europeo di solidarietà devono registrarsi sul portale del Corpo europeo di solidarietà, e poi compilare un formulario che, purtroppo, non è stato semplificato.

Il bilancio totale del programma del Corpo europeo di solidarietà per il periodo 2021-2027 ammonta a 1,033 miliardi di euro. In sette anni, il programma, secondo la Commissione Ue, è sulla buona strada per consentire ad almeno 185.000 giovani di prendere parte ad azioni di solidarietà. Da capire come si potranno raggiungere tali numeri in presenza di un sistema ancora poco accessibile e non alla portata di tutti i giovani dell’Ue.

LEGGI ANCHE:  L'agenda del Parlamento europeo: vaccini, accordo UE-Regno Unito, politiche giovanili e ripresa post Covid-19.

foto Agenzia Italiana Gioventù