Politiche 2022. I primi eletti in Sardegna.

Il nuovo Parlamento italiano inizia a prendere forma, con l’arrivo delle conferme delle vittorie nei diversi collegi del Paese. In Sardegna, l’esponente leghista Dario Giagoni con il 41,16% dei voti vince nel collegio uninominale di Sassari, schiantando la candidata del centrosinistra Carla Bassu (bloccata al 27,39%) del M5s Mario Pierantoni (21,99%), di Azione Giovanna Maria Pedoni (4,33%), Roberto Luppu di Italexit (2,18%), Annarella Casu di Italia Sovrana e Popolare (1,28%), Andrea Lai dell’Unione Popolare di De Magistris (1,21%) e Giovanni Ecca di Vita (0,46%). Il nuovo deputato gallurese lascerà, quindi, lo scranno in Consiglio regionale.

Nell’uninominale di Nùoro per la Camera dei Deputati, quando mancano ancora 5 sezione da scrutinare, si conferma la tendenza nazionale con la candidata del centrodestra Barbara Polo al 41,05%, seguita da Michele Piras (25,95%), Emiliano Fenu del M5S (21,79%), Stefano Coinu di Azione (4,71%), Roberto De Cicco di Italexit (2,20%), Gian Franca Salvai di Unione Popolare di De Magristris (2,13%), Valeria Soru di Italia Sovrana e Popolare (1,64%) e Stefano Pellegrino di Vita (0,53%).

LEGGI ANCHE:  Caro trasporti nell'Isola, l'opposizione in Consiglio regionale: "Convocare urgentemente Commissione Trasporti e Aula".

Nel Sulcis-Iglesiente – mancano ancora 8 sezioni – l’assessore regionale alla Difesa dell’Ambiente, Gianni Lampis, comanda la competizione nel collegio uninominale per la Camera con il 42,18% dei consensi. Indietro la candidata del centrosinistra Franca Maria Fara (25,33%), Loredana La Barbera del M5S (22,31%), Alberto Cacciaru di Azione (3,95%), Tiziana Balestrini di Italexit (2,66%), Claudio Seda di Italia Sovrana e Popolare (1,61%), Sabrina milanovic di Unione popolare di De Magistris (1,43%) e Michela Benati di Vita (0,52%).

Meno 4 sezioni da scrutinare, invece, nel collegio uninominale di Cagliari ma il risultato si può già da ora dare per acquisito con la rielezione del deputato uscente del centrodestra Ugo Cappellacci (38,10%). Poco meno di 18mila voti per Andrea Frailis del centrosinistra (28,57%), mentre per Mauro Congia del M5S non si va oltre il 21,26%. 5,34% per il consigliere regionale di Italia Viva, Francesco Stara (5,34%). Sotto il 3% Roberta Moro di Italexit (2,67%), Nicola Sanna di italia Sovrana e Popolare (1,7%), Claudia Ortu di Unione Popolare di De Magistris (1,64%) e Mauro Aresu di Vita (0,72%).

LEGGI ANCHE:  Giovani Sardi Connessi: Il CASMI per le politiche giovanili in Sardegna.

Nel collegio uninominale del Senato a Cagliari, guida Antonella Zedda di Fratelli d’Italia con il 39,49%, staccando la diretta concorrente del centrosinistra, l’ex rettrice dell’Università di Cagliari, Maria Del Zompo (ferma al 27,36%). Dietro Sabrina Licheri del M5S (21,94%), Claudia Medda di Azione (4,67%), Antonella Atzei di Italexit (2,67%), Cesare di Nicola di Italia Sovrana e Popolare (1,67%), Giovanni Fancello di Unione Popolare di De Magistris (1,53%) e Maria Luisa Businco di Vita (0,67%).

Nel Nord Sardegna confermata la vittoria di Marcello Pera per il centrodestra, con un rotondo 41,37%. Dietro Gavino Manca del PD (26,92%), Marcello Cherchi del M5S (21.92%), Antioco Zoccheddu di Azione (4,2%), Gavino Fonnesu di Italexit (2,16%), Lucia Brocca di Unione Popolare di De Magistris (1,46%) e Patrizia Piras di Italia Sovrana e Popolare (1,46%).

LEGGI ANCHE:  Al via le attività del Meeting internazionale “Connessioni - Villaggio globale dell’impegno sociale”

Resta da definire, quando mancano ancora pochissime sezioni, i vincitori nei collegi plurinominali dell’Isola.