Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Pnrr, Anna Maria Bernini: "Investire risorse sui giovani". - Sardegnagol

Pnrr, Anna Maria Bernini: “Investire risorse sui giovani”.

Intervenendo al Summer Forum dell’ISPI, Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia, ha ricordato che le risorse del Pnrr rappresentano “l’occasione della vita” per colmare il gap sociale per giovani e donne: “Dobbiamo investire queste risorse sui giovani e la loro formazione, ma velocizzandone il ciclo di studi sulla base dei modelli anglosassoni e stabilendo rapporti diretti tra università o istituti tecnici e imprese. Sono risorse – prosegue – che ci permetteranno di creare un link permanente tra mondo dell’istruzione e mondo del lavoro. In quest’ottica il Pnrr può diventare uno strumento di sviluppo strategico anche per il nostro Meridione, dove più che un gap qualitativo esiste un forte mismatch tra domanda e offerta di lavoro”.

“Dobbiamo cogliere l’occasione di questo enorme innesto economico-finanziario e progettuale per impedire che le nostre menti migliori vadano all’estero o per incentivare chi è andato via a tornare in Italia. Ormai – spiega Bernini – non è più tanto la differenza tra Nord e Sud Italia a preoccupare, ma quella tra Italia e Europa, Italia e il resto del mondo. Una sfida formativa e di competitività su lunga scala che dobbiamo cogliere per vincere”.

Sul tema dell’inclusione delle donne la senatrice ha poi ricordato nel corso del suo intervento che “il processo di crescita e affermazione delle donne nel mondo del lavoro, non può limitarsi a una questione di quote. Oltre alla presenza, bisogna poter contare, avere ruoli decisionali, far parte dei Cda ma poi diventare manager e CEO. Per raggiungere questo obiettivo – conclude – serve un approccio multifattoriale basato su educazione e formazione. Il che vuol dire avvicinare il più possibile le giovani donne alle discipline Stem e quindi a nuove professionalità, in particolare in quegli ambiti oggetto di interesse del Pnrr quali le nuove tecnologie, la digitalizzazione, la transizione ecologica”.

foto ANDURIL85