Partecipazione. L’Agenzia Italiana per i giovani chiede il parere dei giovani.

L’Agenzia Italiana per la Gioventù (l’AIG), l’ente responsabile in Italia del programma Erasmus+ Gioventù e del Corpo Europeo di Solidarietà, promuove l’indagine “Partecipazione sociale: significati e pratiche in contesto nazionale. Una ricerca culturale” con l’obiettivo di conoscere il punto di vista dei giovani sulle nuove forme di partecipazione e i nuovi linguaggi, e per progettare al meglio le iniziative rivolte ai giovani.

A tutti i partecipanti ai Progetti di Solidarietà, preziosa forma di attivismo giovanile, l’Agenzia ha chiesto di dare il proprio contributo atto a conoscere il proprio punto di vista circa i comportamenti e le tendenze dei giovani del nostro Paese. Il target di riferimento, fanno sapere dall’AIG, è di età compresa tra i 18 e i 23 anni e a conclusione dell’indagine sarà organizzata una iniziativa pubblica per analizzare i risultati ottenuti.

LEGGI ANCHE:  Digitale e pari opportunità: il progetto "Ragazze digitali".

foto © European Union / John Thys