Partecipazione dei giovani. L’Unicef lancia la piattaforma U-Report Italia.

L’Unicef, in occasione dei 30 anni dalla ratifica della Convenzione sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza in Italia, ha lanciato la piattaforma U-Report Italia, per favorire la partecipazione, l’inclusione sociale e l’empowerment dei giovani tra i 14 e i 30 anni.

Da quando è stata lanciata la prima volta nel 2011 in Uganda, la piattaforma U-Report ha scambiato oltre 1 miliardo di messaggi, 6 milioni dei quali nel corso della pandemia si sono rivelati salvifici per la vita delle persone, nonché per aiutare rifugiati e migranti a ricevere informazioni sui servizi disponibili per Paesi ospitanti.

“Dobbiamo ascoltare i nostri ragazzi e ragazze, metterli al centro delle nostre priorità, dare degli strumenti utili per esprimere le loro opinioni, favorendo l’inclusione sociale e l’empowerment delle nuove generazioni- ha dichiarato Carmela Pace, Presidente dell’Unicef Italia- Per questo, mentre celebriamo i 30 anni della ratifica della Convezione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del nostro paese, invitiamo i giovani a iscriversi a U-Report Italia per poter esprimere la propria opinione ed essere protagonisti attivi delle nostre società”.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili. Al via il bando "Città italiana dei giovani 2022".

Foto di padureanu padureanu da Pixabay