‘Paolo Merlo’, Li Gioi: “La Lega non si attribuisca meriti che non ha”

“Dal prossimo 10 luglio all’Ospedale Paolo Merlo di La Maddalena arriveranno tre medici militari per supportare i colleghi del Distretto sanitario in costante e gravissima difficoltà. Un provvedimento – sottolinea il consigliere regionale del M5S Roberto Li Gioi – voluto dal Governo e autorizzato dal sottosegretario di Stato alla Difesa Giulio Calvisi, il quale, in una nota, ha spiegato come in questo periodo di emergenza Covid-19 la collaborazione tra la Sanità Militare e quella Civile sia di fondamentale importanza”.

“Indubbiamente plaudiamo a questa soluzione-tampone, che – ricorda Li Gioi – ci permetterà di far fronte ai concitati mesi estivi, tuttavia, non possiamo esimerci dal precisare che questo provvedimento non è frutto dell’impegno della Lega, né dell’assessore regionale alla Sanità, come invece sbandierato in queste ore dal capogruppo del partito in Consiglio regionale Dario Giagoni”.

LEGGI ANCHE:  Concessioni demaniali marittime, Andrea Lutzu: "Alleviare i costi per gli operatori economici".

Questo il commento del consigliere regionale penstastellato Roberto Li Gioi che oggi rinnova l’invito al Presidente Solinas e all’assessore alla Sanità Nieddu a partecipare ad un summit regionale dedicato alle problematiche che affliggono tutti i presisi sanitari galluresi: l’Ospedale Giovanni Paolo II di Olbia, il Paolo Merlo di La Maddalena e il Paolo Dettori di Tempio.

“L’arrivo di tre medici di supporto ai colleghi maddalenini in questo periodo di afflusso turistico è un’iniziativa lodevole alla quale va il nostro plauso. Purtroppo però dobbiamo tenere a mente che si tratta di una soluzione temporanea e che a fine estate, le criticità che da anni interessano i presidi sanitari della Gallura, si faranno nuovamente sentire in tutta la loro gravità. Pertanto – conclude Li Gioi – auspico che l’assessore Nieddu e il Presidente Solinas intendano attivarsi, partecipando ad un incontro dedicato alla programmazione di interventi per il medio e lungo periodo, per restituire agli ospedali galluresi la dignità che meritano ”.

LEGGI ANCHE:  Roberto Li Gioi: "4 mila in graduatoria ma l'ATS assegna compiti extra ai tecnici".

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.