Oristano. Riaperti i termini per il concorso di idee sul graffitismo e la street art.

Il Comune di Oristano ha prorogato al 31 agosto 2021 i termini per la presentazione delle proposte per il Concorso di idee per la realizzazione di opere di graffitismo e street art.

L’iniziativa è stata lanciata nei mesi scorsi dagli Assessorati alla Cultura e alle Politiche giovanili per dare spazio alla creatività valorizzando il graffito autorizzato per migliorare dal punto di vista estetico alcuni luoghi della città, rendendo i cittadini partecipi in prima persona del recupero urbano.

“Il bando si rivolge in primo luogo ai giovani oristanesi e nasce con il contributo essenziale della Consulta giovani – osservano il sindaco Andrea Lutzu e gli assessori Maria Bonaria Zedda e Massimiliano Sanna – In città, tra i giovani, si sta sempre più diffondendo la passione per l’arte del graffitismo, una forma di comunicazione e di manifestazione del pensiero e delle emozioni. Il concorso di idee nasce per promuovere e divulgare la cultura della libera espressione artistica, in luoghi individuati dal Comune, per sensibilizzare al rispetto del bene pubblico, alla tutela e salvaguardia del patrimonio storico-artistico-monumentale cittadino”.

LEGGI ANCHE:  Seconde dosi, Ats: "Campagna a pieno ritmo".

“Con la Consulta giovanile e la Commissione consiliare alle Politiche giovanili abbiamo avviato un percorso che sta producendo ottimi risultati – ha aggiunto l’assessora alle Politiche giovanili Maria Bonaria Zedda – Il regolamento per il writing e la street art, questo bando, ma anche la realizzazione dello skate park a Sa Rodia che proprio in questi giorni sarà inaugurato, sono la conferma di questo lavoro e dell’attenzione che questa amministrazione dedica ai giovani”.

Il concorso prevede l’ideazione e la realizzazione, da parte dei vincitori, di graffiti, writing o immagini di street art nei muri del Campo Tharros sul lato via Consolini con tema Oristano Città dello Sport, di piazza Abis (lato chiosco bar) con tema la Sartiglia e sul muro di via Mariano IV (parete lato Poste) sul tema dei Figoli e dell’Arte della Ceramica di Oristano.

LEGGI ANCHE:  European Research Council: Serena Sanna vince il premio per la ricerca.

Possono partecipare al concorso singoli o gruppi di artisti creativi di qualunque nazionalità. Ciascun partecipante (singolo o gruppo) potrà presentare fino ad un massimo di 3 elaborati, anche per tutti i muri. Sarà scelto un solo progetto per ciascun muro. I partecipanti, se residenti, saranno iscritti automaticamente all’Albo comunale dei Writers. I bozzetti a colori dovranno essere presentati su carta o cartoncino formato A3 o altro formato maggiore ritenuto idoneo a rappresentare l’opera. Al bozzetto dovrà essere riportata la tipologia e la quantità del materiale necessario alla realizzazione dell’opera.

Una commissione sceglierà i progetti vincitori. La Commissione valuterà la qualità del progetto per chiarezza e approfondimento, legami con la realtà territoriale, ambientale e storica del contesto, coerenza con l’area tematica proposta e originalità dell’opera. Saranno elementi di valutazione anche l’esecuzione tecnica e il basso impatto ambientale. La commissione composta dovrà scegliere un vincitore per ciascun muro e assegnerà un premio di 500 euro.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili, Ilaria Cavo: "Lotta al fenomeno Neet".

Foto di Lino Lombardi da Pixabay