NextGenerationEU, 11° round: la Commissione europea raccoglie 8 miliardi di euro.

Con un’operazione “a doppia tranche” nell’ambito dello strumento per la ripresa NextGenerationEU, la Commissione europea ha emesso ieri 8 miliardi di euro. L’operazione prevede una nuova obbligazione a 7 anni di 5 miliardi di euro con scadenza il 4 dicembre 2029 e un’emissione da 3 miliardi di euro correlata all’obbligazione esistente con scadenza il 4 luglio 2041.

Si tratta dell’undicesima operazione sindacata nell’ambito di NextGenerationEU e della sesta nel 2022 per l’attrazione degli investimenti a sostegno del piano europeo. Raccolta che ad oggi ha raggiunto la positiva somma di oltre 61 miliardi di euro, dimostrando l’attuale attrattiva delle obbligazioni NextGenerationEU per gli investitori. 

Con l’operazione odierna, nel corso del 2022 la Commissione europea ha erogato finanziamenti a lungo termine per un totale di 58 miliardi di euro nell’ambito di NextGenerationEU. Dal lancio del programma nel giugno 2021, la Commissione ha raccolto, invece, 129 miliardi di euro in obbligazioni UE a lungo termine nell’ambito di NextGenerationEU. Di questo totale, 28 miliardi di euro sono stati raccolti sotto forma di obbligazioni green.

LEGGI ANCHE:  NextGenerationEU, le operazioni procedono bene per la Commissione UE.