Navigare sicuri, proseguono le attività del Corecom Lazio.

Non si arrestano le iniziative per l’educazione mediale dei giovani delle scuole del Lazio. All’ultimo incontro organizzato dal Corecom Lazio “Navigare sicuri. Dipendenza da Internet e Cyberbullismo”, hanno infatti partecipato oltre 2.500 studenti.

Nell’occasione la Presidente del Corecom, Maria Cristina Cafini, ha ribadito che “la dipendenza da Internet e dai social è un fenomeno allarmante” e che “l’evoluzione tecnologica deve sempre essere accompagnata da una crescita culturale”, anticipando così le prossime iniziative istituzionali, ovvero l’avvio dell’Osservatorio Web e lo Sportello Help Web Giovani.

“Internet – per il vice Presidente del Consiglio regionale Porrello – è una grande risorsa per la crescita dei ragazzi ma tante sono le insidie che nasconde. Il cyberbullismo è uno dei rischi più grandi per i nostri adolescenti. Per questo non possiamo abbassare la guardia”.

LEGGI ANCHE:  Garanzia Giovani, ASPAL: domande entro il 9 dicembre.

Nel corso dell’incontro è intervenuta anche la consigliera regionale della Lega, Laura Corrotti, evidenziando il ruolo della formazione ed educazione dei social media nelle scuole: “Molti giovani utilizzano i social media e più in generale il web con leggerezza, scambiano messaggi, foto, video e li condividono anche con sconosciuti senza alcuna percezione dei rischi. Per questo, è necessario mettere i ragazzi in condizione di navigare in maniera consapevole, conoscendo sia le potenzialità sia i pericoli della rete”.