Mese europeo della diversità: la Commissione annuncia le vincitrici della prima edizione del premio Capitali dell’inclusione. Nessun premio per l’Italia.

La Commissione europea ha annunciato le vincitrici della prima edizione del premio Capitali europee dell’inclusione e della diversità, nato per celebrare le città e le regioni di tutta l’UE che danno il buon esempio con le loro politiche inclusive. Città o regioni di cinque Stati membri (Croazia, Germania, Romania, Spagna e Svezia) sono state premiate per il loro impegno nel costruire società più eque promuovendo la diversità e l’inclusione in termini di genere, origine razziale o etnica, religione o credo, disabilità, età, diritti LGBTQI e integrazione della popolazione rom.

Colonia (Germania) ha vinto il primo premio nella categoria “Amministrazioni locali con oltre 50 000 abitanti” per la sua strategia per promuovere la diversità e l’inclusione, mentre il secondo e il terzo premio sono andati a Göteborg (Svezia) e Barcellona (Spagna). La prima classificata nella categoria “Amministrazioni locali con meno di 50 000 abitanti” è la città croata di Koprivnica, per la strategia a sostegno delle persone con disabilità, seguita da Ingelheim am Rhein (Germania) e Antequera (Spagna). Medaglia d’oro nella terza categoria, dedicata alla popolazione rom, è la regione spagnola dell’Andalusia con il suo piano globale per l’inclusione della comunità rom. Al secondo e al terzo posto troviamo Göteborg, in Svezia, e Grădinari, in Romania.

LEGGI ANCHE:  WhatsApp, Commissione UE: "Informare meglio i consumatori".

“Sappiamo – ha dichiarato nell’occasione Věra Jourová, Vicepresidente per i Valori e la trasparenza – che in tempi di crisi i gruppi vulnerabili sono esposti a maggiori rischi. Oggi onoriamo le città che danno l’esempio nel proteggere la dignità e la libertà di tutti i membri delle nostre comunità. Celebrare le vincitrici ci ricorda quanto siano importanti, a qualsiasi livello, le iniziative a sostegno dei valori che rappresentano la nostra unione”.

Avviato nell’ambito del piano d’azione dell’UE contro il razzismo 2020-2025, il premio annuale Capitali europee dell’inclusione e della diversità rientra nel lavoro della Commissione per un’Unione dell’Uguaglianza.

Il mese europeo della diversità è stato celebrato per la prima volta a maggio 2020 in occasione del 10o anniversario della Piattaforma delle Carte della diversità. Celebra gli sforzi compiuti dalle organizzazioni per contribuire alla creazione di ambienti equi e inclusivi a vantaggio di tutti. L’iniziativa fa parte dell’impegno della Commissione europea a combattere la discriminazione e promuovere luoghi di lavoro eterogenei e inclusivi.

LEGGI ANCHE:  Uguaglianza: la Commissione lancia l'Access City Award 2023.

foto Agenzia Coesione Territoriale