Contrasto agli incendi boschivi: da domani al via la terza conferenza internazionale ad Alghero.

Si terrà ad Alghero, dal 3 al 6 maggio 2022 all’Hotel Carlos V, la terza edizione della conferenza internazionale per il contrasto agli incendi boschivi.

L’evento, rappresenterà un importante momento d’incontro per ricercatori, studenti, esperti del contrasto agli incendi boschivi e rurali, decisori politici sui molteplici aspetti legati alla prevenzione, previsione, comportamento e gestione degli incendi e dei loro impatti.

La conferenza potrà contare sul contributo di esperti internazionali di altissimo prestigio scientifico, che interverranno in qualità di keynote speakers, a partire da Marta Yebra dell’Australian National University, Alexandra Syphard della Sage Insurance Holdings, Juli Pausas del Centro de Investigación sobre Desertificación del Consiglio Nazionale delle Ricerche Spagnolo (CSIC), Ana Miranda dell’University of Aveiro (Portugal) e Alan Ager dello USDA Forest Service.

LEGGI ANCHE:  Sassari: la nuova vita dell'ex Turritana tra housing sociale e spazi comuni.

All’evento partecipano, inoltre, oltre 300 tra ricercatori ed esperti del settore, provenienti da sedici Paesi europei e 9 Paesi extra-europei (tra i quali USA, Canada, Brasile, Australia, Russia e Medio Oriente) accomunati dal fenomeno degli incendi boschivi e dalla lotta ai rischi del cambiamento climatico.

Durante i tre giorni di lavori, inoltre, saranno illustrati i risultati ottenuti in diversi progetti europei e si proverà a fare il punto sullo sviluppo di strumenti di analisi e modellistici per la valutazione del comportamento del fuoco.

“Questa conferenza è un’occasione straordinaria per la nostra comunità scientifica e per i portatori d’interesse per contribuire all’accrescimento della conoscenza e allo sviluppo di strumenti per prevenire e controllare un fenomeno che a livello globale ha conseguenze spesso di proporzioni catastrofiche”, secondo Donatella Spano dell’Università degli Studi di Sassari.

LEGGI ANCHE:  Antitrust: sanzioni di 5 milioni a UnipolSai e a Generali.