Mascherine all’aperto. La nuova Ordinanza del sindaco Truzzu.

Il sindaco di Cagliari, Paolo Truzzu, con propria Ordinanza n. 111 del 1.12.2021, ha disposto oggi l’obbligo di indossare la mascherina in tutti i luoghi all’aperto dalle ore 16:00 alle 22:00 nei giorni 3, 7, 10, 17 e 30 dicembre, dalle 10:00 alle 22:00 nei giorni 4, 5, 8, 11, 12 e dal 18 al 25 dicembre e, infine, dalle 10:00 del 31 dicembre e fino alle 02:00 del 1° gennaio 2022, nei quartieri di Marina, Stampace, Villanova, compresePiazza Matteotti, Piazza del Carmine, Piazza Dettori (compreso vicolo Collegio e Scalette Santa Teresa), Piazza San Sepolcro, Piazza Santa Restituta, Piazza Savoia, Piazza Sant’Eulalia, le scalinate della chiesa di Sant’Anna, nel Bastione di Saint Remy, con particolare riferimento al Corso Vittorio Emanuele, al largo Carlo Felice, alla via Roma, alla Piazza Yenne, alla via Manno, Piazza Costituzione, via Garibaldi, Piazza Garibaldi, via Alghero, via Sonnino, via Dante, via Paoli, via Einaudi, via Oristano in tutte le piazze ed aree all’aperto in cui saranno posti in essere i tradizionali festeggiamenti natalizi e di fine anno.

LEGGI ANCHE:  Lavoro: 15 milioni per finanziamenti a tasso zero

Per effetto del provvedimento, sarà obbligatorio indossare la mascherina anche sul lungomare Poetto dalle ore 9,00 alle ore 14,00 dei giorni del sabato 4, domenica 5, mercoledì 8, sabato 11, domenica 12, sabato 18, domenica 19, venerdì 24, sabato 25, domenica 26, dicembre 2021, sabato 1 e domenica 2 gennaio 2022.

Saranno sollevati dall’obbligo i minori di età inferiore ai sei anni, le persone con patologie o disabilità incompatibili con l’uso dei dispositivi, le persone che devono comunicare con un disabile in modo da non poter far uso del dispositivo e i soggetti che svolgono attività sportiva

“Dobbiamo assolutamente evitare che la Sardegna passi in zona gialla – afferma il sindaco Paolo Truzzu – e far trascorrere alle famiglie cagliaritane e alle attività commerciali un Natale in serenità. I contagi crescono e delle varianti conosciamo poco, per cui è necessario essere molto prudenti e attenti, seguendo le regole che conosciamo bene”.

“Occorre fare dei piccoli sacrifici – prosegue il primo cittadino – soprattutto nei giorni più caldi dello shopping natalizio e nelle zone di maggiore assembramento. D’accordo con Prefettura, Camera di Commercio, Confcommercio, Federalberghi e Confesercenti abbiamo deciso che l’uso delle mascherine sia limitato ad alcune zone e vie ben definite della città, con orari contingentati a seconda dei giorni”.

LEGGI ANCHE:  Persone scomparse: “La Sardegna in serie B”.

foto Sardegnagol riproduzione riservata