Made in Italy, Gianpaolo Vallardi: “Serve spirito nazionalista contro attacchi dell’Ue”.

Dalle etichette a semaforo, fino ad arrivare agli insetti a tavola o all’attacco alle tutele dei prodotti Dop, come avvenuto recentemente con il caso del prosecco, il Made in Italy è costantemente sotto attacco per il senatore leghista Gianpaolo Vallardi, Presidente della Commissione agricoltura e produzione agroalimentare del Senato: “Qualcosa sta cambiando – spiega Vallardi ai microfoni di labparlamento.it – sta cambiando purtroppo in danno delle nostre produzioni”.

“Abbiamo da un lato un’Europa che ci dà i soldi per il Pnrr ma che dall’altro apre a tutta una serie di iniziative che ci portano ad essere veramente sotto attacco e questo ci fa pensare che dobbiamo essere uniti e compatti a difesa dei nostri prodotti. L’Europa con la globalizzazione – prosegue – tende a livellare i consumi e a portarli verso gli standard delle multinazionali che tendono ad appiattire tutto, mentre nel nostro Paese abbiamo fior fiore di diversità ed eccellenze che meritano di essere valorizzate. Serve fare un gioco di squadra, al di là dell’appartenenza politica, e il mio impegno è indirizzato proprio a far capire a tutti questo messaggio, avviando un dialogo trasversale”.

LEGGI ANCHE:  Attacco al made in Italy. Gli agricoltori verso la frontiera del Brennero.

foto Coldiretti