L’Empoli di Cioni supera le ‘giganti’.

Nella decima giornata di ritorno della regular season dell’A1 Techfind LBF le Dinamo Women di Antonello Restivo rimediano un’altra sconfitta al PalaSammontana di Empoli: una delle sorprese del campionato, con tredici vittorie in ventuno match.

Il botta e risposta tra i due attacchi apre il match, Kennedy Burke firma i primi 5 punti sassaresi, le lunghe avversarie scrivono il 6-5 e coach Restivo dopo appena 3’ chiama timeout. È Mathias ad impensierire maggiormente la difesa delle biancoblu che non escono bene dopo il minuto di sospensione, 7-0 il parziale subito. Due triple di Burke e Fekete spezzano il ritmo ospite e accendono le Women, Empoli si blocca, la onnipresente Burke ne approfitta e scrive il primo sorpasso della serata con un gioco da tre punti, 13-14 al 6’. Le due squadre lottano, Ravelli guida le compagne, Restivo manda sul parquet Pertile e Gagliano, Fekete porta in perfetta parità la sfida dopo 10’, 19-19.

LEGGI ANCHE:  Serie cadetta: Liverani è il nuovo allenatore del Cagliari.

L’asse Arioli-Pertile funziona, così come funziona la difesa a zona delle Women che ripartono bene nel secondo quarto dopo il buon avvio. Calhoun si sblocca grazie a due liberi ma continua a tirare male dal campo (0/8 nel primo tempo), Empoli alza l’intensità e la Dinamo patisce un po’, per arginare la fuga toscana coach Restivo chiama ancora un timeout sul 31-23. Arioli e Cantone con i primi punti personali interrompono il digiuno, Smalls mostra tutto il suo valore e firma il massimo vantaggio (+14) al 17’. Torna a segnare Burke, è duello balistico tra le due ex Indiana Fever, le padrone di casa danno un’importante spallata al match negli ultimi minuti, cresce Empoli e cala Sassari complici anche le rotazioni corte, al 20’ è 43-33.

L’Use Scotti Rosa parte con il piede sull’acceleratore, Chagas e Ravelli piazzano un parziale di 11-0 che vale il 54-33 dopo 23’. Burke sale a quota 20 ma è Smalls ancora una volta ad impattare da oltre l’arco, momento di massima difficoltà per le Dinamo Women che si ritrovano sotto di 22 a metà della terza frazione. Restivo fa rifiatare Arioli, Cantone sulla sirena dei 24’’ cerca una scossa e la trova dai 6.75, Calhoun continua a segnare solo a cronometro fermo ma le bocche di fuoco empolesi sono sempre pronte a colpire, 63-42 al 28’. Le biancoblu perdono le fila del gioco, la terza tripla consecutiva subita scava il solco, Arioli rientra sul parquet e prova a rimettere ordine, dopo 30’ punteggio fermo sul 65-45.

LEGGI ANCHE:  PRADA Cup. Luna Rossa chiude la pratica INEOS Team UK.

Le tre straniere della Dinamo provano a rendere meno pesante il passivo e mandano a segno 11 punti contro i 6 toscani nei primi cinque minuti dell’ultima frazione, i 29 punti di Burke valgono il -13 sassarese, a 3’ dalla fine arriva il primo canestro dal campo per Calhoun, 76-64. Scorrono i minuti finali, Empoli si prende con merito i due punti e consolidano al propria posizione nella parte alta della classifica, per le Dinamo Women buona la reazione nel finale dal -22, la sfida si chiude sul 79-70.

USE Scotti Rosa Empoli – Dinamo Women Banco di Sardegna 79-70

Parziali: 19-19, 24-14, 22-12, 14-25.

Progressivi: 19-19, 43-33, 65-45, 79-70.

USE Scotti Rosa Empoli. Smalls 21, Ruffini, Premasunac 9, Lucchesini ne, Chagas 5, Baldelli 5, Francalanci ne, Malquori ne, Ravelli 17, Manetti 2, Narviciute 5, Mathias 15. All. A. Cioni.

LEGGI ANCHE:  Un corso gratuito per diventare arbitro di calcio.

Dinamo Women Banco di Sardegna. Calhoun 13, Arioli 2, Costantini ne, Gagliano 2, Fekete 17, Cantone 5, Burke 29, Scanu ne, Pertile 2, Fara ne. All. A. Restivo.

Foto di Brian Merrill da Pixabay