Le nuove ordinanze del Governatore Solinas. Prorogate le disposizioni per l’ingresso nell’Isola fino al 28 maggio.

Per effetto delle due nuove Ordinanze firmate in tarda serata dal Governatore della Sardegna, Christian Solinas (16 e 17), sono prorogate fino al 28 maggio le norme per l’ingresso in Sardegna. I non residenti potranno recarsi nell’Isola senza più il limite delle comprovate esigenze lavorative, di salute o di necessità, fermo restando l’onere della registrazione alla sezione “Nuovo Coronavirus” nella home page del sito istituzionale della Regione Sardegna o attraverso l’applicazione “Sardegna Sicura”

Ciascun passeggero, inoltre, dovrà presentare copia della ricevuta di avvenuta registrazione unitamente alla carta d’imbarco e a un documento d’identità in corso di validità durante l’imbarco.

Per i soggetti non vaccinati o che non si siano sottoposti al tampone prima dell’arrivo in Sardegna, saranno disponibili delle aree dedicate nei porti e aeroporti per effettuare il tampone rapido antigenico, o, in alternativa, entro 48 ore dall’ingresso nel territorio regionale, i nuovi arrivati dovranno recarsi presso una struttura accreditata e sottoporsi al tampone molecolare, a proprie spese o, infine, rispettare l’isolamento per dieci giorni.

LEGGI ANCHE:  Agricoltura, 'pacchetto giovani'. Finanziato lo scorrimento della graduatoria.

foto Sardegnagol riproduzione riservata