Interreg NEXT MED Sardegna. I giovani tra le priorità del programma.

Nell’ambito del programma di cooperazione Interreg NEXT MED, di cui la Regione Sardegna è autorità di gestione, il Presidente Christian Solinas ha firmato un accordo di finanziamento con la Turchia, primo di una serie di otto accordi internazionali che verranno conclusi con altri Paesi partecipanti al programma, tra cui Algeria, Egitto, Libano, Giordania, Palestina, Israele e Tunisia.

L’intesa segna l’avvio del processo verso la prossima pubblicazione del primo bando per il finanziamento di progetti. Dotato di un budget di 103,6 milioni, il bando si concentra su temi fondamentali per i territori di entrambe le sponde del Mediterraneo: competitività delle piccole e medie imprese sui mercati internazionali, rafforzamento delle capacità di innovazione, lotta agli effetti del cambiamento climatico, formazione e inclusione lavorativa dei giovani e delle donne, sviluppo della cooperazione in ambito sanitario, miglioramento dei processi di governance locale.

LEGGI ANCHE:  Educazione alimentare: oltre 5mila bambini al progetto di Coldiretti Sardegna.

Sono tre le tipologie di progetti previste per questo bando: tematici, dedicati ai giovani e di governance. Il contributo finanziario a progetto ammonterà a un minimo di 500.000 euro fino a massimo a 2,5 milioni di euro, con un tasso di cofinanziamento non superiore a 89% dei costi eleggibili.

Facendo leva sul valore aggiunto del lavorare insieme oltre i confini, ogni proposta dovrà essere presentata da un partenariato che rappresenti un minimo di 3 enti provenienti di 3 diversi Paesi ammissibili, incluso almeno un Paese partner del sud del Mediterraneo.

Foto Sardegnagol riproduzione riservata