Attestazioni energetiche, 251 comuni rispondono all’avviso regionale.

E’ stata ampia l’adesione dei Comuni sardi al bando regionale per l’erogazione di finanziamenti per la diagnosi energetica e attestazione energetica degli edifici pubblici di loro proprietà. Sono infatti 251 i Comuni che hanno risposto all’avviso della Regione per richiedere i fondi.

Una misura, attivata per dare sostegno economico alle amministrazioni civiche nella promozione degli interventi di efficientamento energetico del proprio patrimonio edilizio. Risorse, ricordano dalla Giunta Solinas, pari a 40 milioni di euro per il 2023. Per il finanziamento delle diagnosi e attestazioni energetiche degli edifici pubblici, ancora, saranno a disposizione dei Comuni complessivamente 1,8 milioni di euro ripartiti in 400mila euro per il 2023, 600mila per il 2024 e 800mila per il 2025. In totale sono 556 gli edifici ritenuti ammissibili al finanziamento e inseriti in graduatoria, tra teatri, mercatici civici, palazzetti dello sport, centri polivalenti, scuole, musei, biblioteche, municipi e centri d’aggregazione. Appena 34, invece, gli edifici non ammissibili.

LEGGI ANCHE:  Beni confiscati alle mafie in Sardegna. Tesoro da 7 milioni di euro.

Le istanze sono state inserite in graduatoria attraverso un criterio che privilegiasse, in modo particolare, gli edifici più utilizzati, attraverso il rapporto tra numero di utenti e dimensioni dell’edificio stesso.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata