Inclusione sociale per mezzo dell’arte. Il progetto Youth in Art.

Avvio ufficiale del progetto Youth in Art: painting an inclusive Europe con la visita dei rappresentanti delle associazioni partner provenienti da Marocco, Egitto, Grecia, Spagna e Francia.

Il progetto, finanziato dalla Agenzia Nazionale Giovani per il Programma Erasmus+, che vede la collaborazione tra Paesi Europei e del Mediterraneo continuerà con uno scambio giovanile a marzo, che si terrà a Cagliari, che darà l’opportunità a 35 giovani di confrontarsi sul tema dell’inclusione attraverso l’arte.

In un’epoca nella quale l’espressione della cultura genera conflitti, incomprensioni e violenza lo scopo principale del progetto è quello di favorire percorsi di dialogo tra giovani delle due sponde del mediterraneo attraverso l’uso di varie forme d’arte, educandoli a migliorare la loro partecipazione nella società.

LEGGI ANCHE:  Comitato delle Regioni: "Allargamento UE opportunità per i giovani".

I partecipanti useranno metodi di apprendimento non formale per indagare e discutere sui fattori dell’inclusione sociale nei loro Paesi, e lavoreranno in gruppi multinazionali, usando input delle proprie culture, per accrescere la consapevolezza e capire come le problematiche che si generano e come poterle risolvere. Questo avverrà usando le forme d’arte che preferiscono.

Risultato finale di questo percorso di scoperta e di sviluppo artistico sarà una rappresentazione scenica che verrà presentata a Cagliari e aperta al pubblico, alla fine della quale il pubblico sarà coinvolto in un dibattito che porterà ad una riflessione sull’integrazione e una visione multiculturale dell’Europa. Verrà inoltre girato e distribuito un corto cinematografico dello show che verrà disseminato da tutte le associazioni coinvolte, locali e internazionali.

LEGGI ANCHE:  Politiche giovanili e Anno europeo della gioventù, Sabine Verheyen: "Occasione per portare in primo piano loro esigenze".

foto TDM2000

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.