Imprese giovanili, Polesello: “Istituzioni favoriscano impegno dei giovani”.

“Il tessuto imprenditoriale rappresenta il motore del nostro territorio e della nostra economia ed è importante avere una visione sempre orientata al futuro”.

Così, in una nota, il consigliere regionale del gruppo “Fedriga presidente”, Simone Polesello, ha chiesto maggiore attenzione al sostegno all’imprenditoria giovanile: “Oggi fare squadra tra le giovani imprese risulta indispensabile per creare una rete che consenta non solo di condividere tematiche e problematiche comuni, ma anche di sviluppare nuove idee e progettualità”.

“Tuttavia in un sistema in cui la burocrazia risulta frenante – conclude il consigliere -, le istituzioni hanno l’onere di favorire le spinte imprenditoriali specialmente dei giovani, non solo creando un ambiente incentivante ma anche attraverso l’erogazione di contributi necessari allo sviluppo di progetti innovativi e alla nascita di nuove imprese”.

LEGGI ANCHE:  Consiglio Nazionale Giovani, Maria Cristina Pisani: "Un nuovo patto economico e sociale per i giovani".

Un aspetto, quest’ultimo, ancora parco di soluzioni accessibili dal momento che il sostegno all’imprenditoria giovanile in Italia passa per i contributi “paraculi” a fondo perduto, facilitando l’apertura di imprese esclusivamente tra i giovani che hanno risorse proprie e garanti. Gli altri, privi di tali risorse, possono solo sognare in un contesto italiano dove non si fa promuovono neanche i famosi “fondi di garanzia” pubblici.

Nel frattempo, però, si continuano a buttare milioni di euro in iniziative di scarso impatto capaci di nutrire l’altrettanto “paraculo” mondo della formazione ed educazione imprenditoriale, dove l’inaccessibilità delle risorse è un “non problema”.