Grifoni in Sardegna, prosegue il progetto “LIFE Safe For Vultures”.

Intervenire sulla rete di distribuzione dell’energia elettrica per impedire che l’interazione con i tralicci e i conduttori in tensione sia letale per il Grifone. Fedele alla missione affidatale dal progetto “LIFE Safe for Vultures”, di cui è partner, E-Distribuzione ha avviato da alcuni giorni gli interventi di mitigazione del pericolo che altri esemplari di questa specie di avvoltoio autoctono rimangano folgorati dal contatto con le linee elettriche.

Si è partiti dalle campagne di Pozzomaggiore, in un’area in cui la presenza del Grifone è favorita dalla realizzazione nelle aziende zootecniche di carnai per l’approvvigionamento di cibo. Nei mesi scorsi, nella zona interessata dall’intervento si è purtroppo registrato il decesso di due esemplari. Complessivamente, in questa prima fase del progetto E-Distribuzione metterà in sicurezza oltre 20 chilometri di linee elettriche.

LEGGI ANCHE:  Giovani e mobilità internazionale in Sardegna. Quale futuro? Intervista a Luca Frongia.

L’attività rientra tra le azioni del progetto finanziato da LIFE 2014-2020, il nuovo Programma per l’ambiente e l’azione per il clima. LIFE Safe for Vultures intende assicurare la sopravvivenza a lungo termine della popolazione di Grifoni in Sardegna. Il partenariato, di cui è capofila il Dipartimento di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari, raccoglie l’eredità del progetto LIFE Under Griffon Wings.

Tecnici E-Distribuzione
Tecnici E-Distribuzione

Forte dei risultati ottenuti nella Sardegna nordoccidentale, estenderà il piano di conservazione avifaunistica ad altri territori in cui storicamente il Grifone aveva casa e faceva parte integrante dell’ambiente e del ciclo naturale, come la parte centro-orientale dell’isola e il sud della Sardegna. Si lavorerà per espandere l’areale di distribuzione del Grifone, aumentandone la presenza e prevenendo le principali minacce: avvelenamento e interazione con le infrastrutture energetiche.

LEGGI ANCHE:  International Summer Week, Alessandra Zedda: "Buona pratica".

Oltre a Università di Sassari ed E-Distribuzione, sono partner del progetto l’Agenzia Forestas, il Corpo Forestale e di Vigilanza Ambientale della Regione Sardegna, la Vulture Conservation Foundation e, ricordano i tecnici di E-Distribuzione, gli interventi seguono le buone pratiche sviluppate dalla stessa E-Distribuzione in altri progetti di conservazione portati avanti nella penisola.